• Articolo Roma, 14 giugno 2012
  • Stanziati 15 milioni di euro per i prossimi 3 anni

    Enel Lab, l’innovazione energetica va sostenuta

  • Il gruppo lancia tre nuovi progetti a sostegno di ricerca, università e imprenditoria giovanile in Italia e Spagna

(Rinnovabili.it) – Quanto vale l’innovazione energetica italiana? Per Enel, ben 15 milioni di euro. Questa è infatti la cifra che la compagnia ha deciso di investire nel nuovo progetto Enel Lab, un laboratorio d’impresa voluto e creato per accompagnare nella crescita le star-up più innovative nel campo energetico. In realtà il progetto, che si rivolge anche alla realtà spagnola, è stato creato in collaborazione con Endesa e rappresenta la prima volta che un’azienda privata si lancia in un’iniziativa del genere. Enel Lab selezionerà tra il 1° luglio e febbraio 2013, sei start-up italiane e spagnole, attive nel campo delle clean technology, a cui andranno fino a 650.000 euro di finanziamento insieme all’opportunità di sviluppare all’interno dell’azienda il progetto innovativo presentato in fase selettiva: dall’efficienza energetica, alle rinnovabili, dalle smart grids all’energy storage, dall’automation solution alle tecnologie low-carbon.

E perché la ricerca divenga il perno della crescita futura, Enel ha accompagnato la presentazione del suo laboratorio di impresa con altre due iniziative: la Fondazione Centro Studi di Enel, e il programma “Energie per la Ricerca”. Il nuovo ente costituirà un’istituzione senza scopo di lucro finalizzata allo sviluppo di studi e ricerche così come alla promozione di iniziative di alta formazione e alla divulgazione sulle tematiche dell’energia, della socio-economia, dello sviluppo sostenibile. Il primo progetto della fondazione sarà per l’appunto Energie per la Ricerca che prevede 20 borse di studio per i giovani in collaborazione con la Fondazione CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) sempre nell’ambito delle fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica, della qualità dell’aria e mobilità elettrica, delle smart grid, dell’accesso all’energia, delle politiche energetiche, dell’economia e impresa, della responsabilità sociale d’impresa e della sicurezza nei cantieri.

“I progetti che presentiamo oggi – ha detto l’Amministratore Delegato di Enel, Fulvio Conti – hanno un comune ‘obiettivo sviluppo’: favorire e incoraggiare, soprattutto attraverso i giovani, la nascita di nuove iniziative e attività di ricerca che nei prossimi anni possano contribuire a dare un rinnovato impulso al sistema imprenditoriale e, più in generale, all’innovazione come fondamentale strumento di rilancio rispetto al difficile momento economico attuale”.