• Articolo Udine, 8 febbraio 2013
  • Energia: bando per lo sviluppo di modelli di gestione sostenibile

  • L’obiettivo strategico perseguito dal progetto è il supporto alle piccole amministrazioni locali con meno di 10.000 abitanti

La Regione raccoglie la sfida della sostenibilità energetica e dei cambiamenti climatici rilanciando il ruolo dei piccoli Comuni. Nel perseguire questo fine, il servizio Energia della direzione regionale Ambiente, Energia e Politiche per la Montagna, partner del progetto strategico Alterenergy, “Energy Sustainability for Adriatic Small Communities” finanziato dal Programma Operativo di cooperazione transfrontaliera IPA Adriatico 2007-2013, avvia la pubblicazione del bando per la selezione dei Comuni delle province di Udine, Gorizia e Trieste per lo sviluppo di piani di gestione sostenibile dell’energia. L’obiettivo strategico perseguito dal progetto è il supporto alle piccole amministrazioni locali con meno di 10.000 abitanti, che saranno beneficiarie di attività e servizi in materia di efficienza energetica, produzione e consumo di energia da fonti rinnovabili e miglioramento delle competenze dei soggetti selezionati. Si intende infatti promuovere un approccio alla sostenibilità energetica di tipo integrato e partecipato che coinvolga anche i cittadini e gli operatori economici locali.

 
Le azioni promosse, quali la predisposizione di piani e bilanci energetici indirizzati ai Comuni, rappresenteranno un volano per gli operatori economici locali del settore energetico e costituiranno il punto di partenza per futuri investimenti nel settore dell’energia sostenibile a vantaggio del tessuto produttivo ed occupazionale del territorio. Nello specifico, il bando si prefigge la selezione di un massimo di 20 Comuni con i quali sviluppare i seguenti servizi: bilanci energetici comunali propedeutici anche alla redazione dei Documenti energetici comunali secondo quanto previsto dall’articolo 6 della legge regionale 11 ottobre 2012, n. 19; piani integrati per la sostenibilità energetica; studi di fattibilità per l’implementazione di investimenti sulle fonti di energia rinnovabile; attività di informazione e formazione del personale dell’amministrazione comunale volta a migliorare le competenze nel settore energetico e potenziare le capacità organizzative interne in materia energetica. La domanda, completa della documentazione richiesta, dovrà pervenire alla direzione Ambiente, Energia, Sviluppo per la Montagna – servizio Energia, via Giulia 75/1, 34136 Trieste, entro il termine perentorio delle ore 12.00 del trentesimo giorno dalla pubblicazione sul BUR-Bollettino Ufficiale della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia (indicativamente prevista per lunedì 18 febbraio). Per informazioni: direttore sostituto servizio Energia ing. Sebastiano Cacciaguerra, tel. 040 3774194, sebastiano.cacciaguerra@regione.fvg.it ; coordinatrice struttura stabile per i Progetti comunitari in materia di Energia dott.ssa Silvia Stefanelli tel. 0432 555450, silvia.stefanelli@regione.fvg.it