• Articolo Los Angeles, 4 febbraio 2013
  • Anche il DoE è interessato alla “Solar Wind Downdraft Tower”

    A far muovere la turbina ci pensa il sole

  • Da una società USA il nuovo design pensato per aumentare la produttività degli impianti eolici. Una gigantesca torre in grado di creare, grazie al sole, un vento artificiale sopra gli 80 km/h

(Rinnovabili.it) – La tecnologia eolica si sta velocemente espandendo anche in località dove le condizioni del vento non sono ottimali per la produzione energetica.  Tra le opzioni messe in campo dai progettisti per risolvere il problema fa in questi giorni il suo debutto “concettuale” anche l’invenzione messa a punto dalla Clean Wind Energy Tower. L’azienda ha sviluppato un’innovativa tecnologia per ottenere un flusso costante ed affidabile per gli impianti eolici, abbastanza promettente da essersi guadagnata l’attenzione dell’ARPA-E, il braccio finanziario del Dipartimento dell’Energia statunitense.

 

La società ha battezzato la propria soluzione col nome di “Solar Wind Downdraft Tower”, che descrive più o meno l’invenzione stessa: si tratta di un sistema ibrido che sfrutta l’energia solare per creare il vento. L’infrastruttura è costituito essenzialmente da una grande torre cilindrica in cui si crea una corrente discendente (downdraft) abbastanza potente quando l’acqua incontra aria calda e secca. Per riscaldare l’aria nella torre, il sistema sfrutta semplicemente i raggi solari e man mano che l’acqua introdotta nella parte superiore viene a contatto con l’aria calda, e quindi evapora, lascia uno strato inferiore più freddo e denso; questo precipita attraverso la torre raggiungendo velocità superiore a oltre 80 km/h e nella parte inferiore della struttura viene deviato in un tunnel in cui si trovano le turbine eoliche. Ovviamente per pompare l’acqua in cima alla torre, il sistema richiede un certo quantitativo di energia, ma i progettisti sostengono che Solar Wind Downdraft Tower possa auto-sostenere le sue necessità generando fino a 2,5 GWh.