• Articolo Ancona, 14 marzo 2013
  • L’accusa per 12 persone è abuso d'ufficio in concorso

    Inchiesta Eco-energie, indagata la Regione Marche

  • Sotto la lente della Procura di Ancona le procedure autorizzative concesse per la realizzazione di parchi eolici e centrali a biogas. La Giunta regionale ha incaricato l’avvocatura per le valutazioni legali

Inchiesta Eco-energie nella regione Marche (foto di ecoo.it)(Rinnovabili.it) – “La notizia dell’inchiesta mi ha lasciato sbalordito”. Così l’assessore all’Energia Sandro Donati ha commentato la notizia dell’indagine avviata dalla Procura d’Ancona in riferimento ad alcune procedure autorizzative concesse dalla Regione Marche ad impianti eolici e a biogas. L’indagine ha portato ad oltre 30 perquisizioni ad aziende, impianti e uffici della regione da parte della Guardia di Finanza e dal Corpo forestale dello Stato, e stando alle ultime notizie circolate in rete delle dodici persone indagate vi sarebbero tre funzionari dell’amministrazione locale.

 

Tutto quello che so – ha commentato Donati – l’ho appreso dagli uffici della Regione dove sono stati acquisiti gli atti da parte della Guardia di Finanza e dagli articoli pubblicati oggi dai giornali. Quello che mi auguro ovviamente è che innanzitutto venga stabilita la verità e che i tecnici coinvolti possano dimostrare la loro estraneità ai fatti contestati”. In tal senso, la Giunta ha immediatamente incaricato l’Avvocatura regionale di seguire costantemente l’evolversi della vicenda, “al fine dell’adozione delle misure più idonee a tutelare le prerogative della Regione, ivi compreso il risarcimento di eventuali danni in qualità di parte lesa”.