• Articolo Madrid, 1 ottobre 2018
  • Rinnovabili: la blockchain al servizio dei certificati d’origine

  • La società spagnola è la prima a sperimentare la tecnologia della “catena di blocchi” per garantire la piena trasparenza sull’origine della produzione elettrica

blockchain rinnovabili

 

 

Acciona Energia porta i database della blockchain nel mondo delle Garanzie d’origine

(Rinnovabili.it) – La blockchain si ritaglia un nuovo spazio del mondo delle fonti rinnovabili. La spagnola Acciona Energia ha annunciato in questi giorni la realizzazione della prima piattaforma per le Garanzie d’origine (GO) basta sulla celebre “catena di blocchi”. Il sistema, spiega la società, permetterà di offrire ai clienti un accesso in tempo reale ai dati sulla produzione da rinnovabili, garantendo quella sicurezza e trasparenza che sono i cavalli di battaglia di questa tecnologia di archiviazione.

L’utilizzo della nuova piattaforma prevede una prima fase di sperimentazione: Acciona ha fornito il suo sistema basato sulla blockchain – battezzato con il nome di STORe-Chain – a due impianti di stoccaggio su larga scala per una potenza totale di 2,7 MW. Questi sono collegati rispettivamente al parco eolico di Barásoain e alla centrale fotovoltaica di Tiona, entrambe localizzate in Spagna e gestite dalla società.

 

Grazie alle sue caratteristiche decentrate e partecipative, la tecnologia non solo agisce come un “notaio virtuale”, certificando che l’energia prodotta sia di origine rinnovabile, ma lo fa anche in tempo reale e in modo trasparente. In altre parole, STORe-Chain gestisce i dati provenienti dagli impianti d’accumulo e li abbina in maniera automatica alle GO. Tutti questi attributi sono considerati essenziali per i clienti finali, soprattutto nel settore delle garanzie d’origine, certificati introdotti dalla normativa europea del 2009 per provare agli utenti che una determinata quota o quantità di energia sia stata realmente prodotta da fonti energetiche rinnovabili.

“La certificazione delle fonti rinnovabili di energia è sempre più diffusa, associata alla crescita degli approvvigionamenti aziendali di energia verde, e la tecnologia blockchain può notevolmente facilitare questo servizio ai clienti in qualsiasi parte del mondo”, afferma il direttore dell’innovazione di Acciona Energía, Belén Linares. “Siamo molto lieti di aver fatto questo primo passo in un servizio che sicuramente aumenterà di importanza nei prossimi anni”.

 

>>Leggi anche BNEF: I 10 Pionieri della nuova energia che stanno cambiando il mondo<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *