• Articolo Sacramento, 23 febbraio 2017
  • California, pronta la legge per divenire al 100% rinnovabile

  • Il disegno di legge presentato dal senatore democratico Kevin de Leon chiederebbe alle utility elettriche statali di passare all’energia pulita entro il 2045

California, pronta la legge per divenire al 100% rinnovabili

 

(Rinnovabili.it) – La California non tornerà indietro sulle energie rinnovabili. Così aveva tuonato il Governatore Jerry Brown solo qualche settimana fa, nel suo discorso annuale allo Stato. In aperta sfida all’amministrazione Trump e alle politiche anti-ambiente, Brown aveva tenuto a ricordare come la California sia conosciuta a livello mondiale per le azioni intraprese nella lotta climatica e per il supporto all’energia pulita: “Non possiamo tornare indietro e cedere al negazionismo climatico. La scienza è chiara. Il pericolo è reale”.

 

E i nuovi passi avanti non si sono fatti attendere: il senatore democratico Kevin de Leon ha depositato un nuovo progetto di legge che, se approvato, permetterebbe allo Stato di soddisfare la domanda elettrica esclusivamente grazie alle rinnovabili. Nel dettaglio entro il 2045, le utility elettriche dovranno rifornirsi solo da eolico, fotovoltaico e idroelettrico.

Non si tratta di un obiettivo utopistico. Il 27 per cento dell’elettricità usata dai californiani lo scorso anno era già prodotta da impianti alimentati a fonti rinnovabili. E secondo le società energetiche statali, la quota 50% del mix sarà raggiunta prima del previsto, ossia già nel 2020.

 

Vanno fatte delle precisazioni. La California non è la prima a cercare di stabilire degli obiettivi verdi all’interno del suo programma energetico per rispondere alla “minaccia Trump”. Nel mese di gennaio, i legislatori del Massachusetts hanno presentato un progetto di legge che punta a target anche più ambiziosi: energia elettrica fossil-free entro il 2035, e estensione dell’obbligo anche a trasporti e riscaldamento per il 2050. La scorsa settimana, un deputato del Nevada ha presentato un ddl che aggiorna lo standard statale per le green energy chiedendo di raggiungere un 80 per cento di fonti rinnovabili nel mix entro il 2040 (l’obiettivo attuale è un 25 per cento entro il 2025). Ma dei ventinove Stati USA con norme pro rinnovabili, solo le Hawaii hanno finora fissato un obiettivo per raggiungere il 100 per cento di energia pulita entro il 2045.