• Articolo Santiago del Cile, 10 giugno 2013
  • Un accordo tra la Mainstream Renewable Power e Actis

    Il Cile punta sulle fonti rinnovabili per ridurre le emissioni

  • Per ridurre le emissioni inquinanti prodotte dal comparto industriale il Cile punta sulle fonti rinnovabili e investe in eolico e solare in modo da poter offrire energia green

(Rinnovabili.it) – La volontà cilena di tagliare le emissioni inquinanti si sta traducendo nella firma di nuovi progetti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Per i prossimi anni è infatti prevista l’istallazione di impianti green per un totale di 600 MW di capacità con investimenti stimati che dovrebbero raggiungere il miliardo e mezzo di dollari, aumentando la quota di eolico e di solare nel paese.

Ad annunciare gli accordi la stessa Mainstream Renewable Power, che ha la sua sede centrale in Irlanda, che con la Actis ha specificato di voler realizzare nel paese 450 MW di progetti eolici e 150 MW di capacità solare entro il 2016. Secondo i termini dell’accordo la Actis deterrà il 60% della joint venture e la Mainstream il 40% occupandosi inoltre dell’elaborazione dei progetti e della loro gestione una volta completati. In una dichiarazione, Eddie O’Connor, capo esecutivo del Mainstream, ha detto che i nuovi progetti sono stati principalmente destinati ad aiutare a ridurre le emissioni provenienti da grandi imprese industriali del paese. “Questi progetti soddisferanno particolarmente le esigenze dei grandi produttori industriali che hanno bisogno di progetti di alta qualità che garantiscano loro energia a basso impatto ambientale con prezzi vantaggiosi e competitivi” ha concluso O’Connor.