• Articolo Berlino, 24 febbraio 2012
  • Il report “Deploying Renewables - Best and Future Policy Practice”

    Dalla IEA le proiezioni delle eco-energie mondiali

  • Le fonti rinnovabili entrano formalmente a far parte delle analisi a medio termine che l’Agenzia già produce su petrolio, gas e carbone

(Rinnovabili.it) – Il sistema energetico mondiale deve affrontare sfide urgenti. Come evidenziato dalle recenti turbolenze politiche in Nord Africa e dall’incidente nucleare di Fukushima, aumentano le preoccupazioni per la sicurezza dei rifornimenti mentre di pari passo la necessità di rispondere al cambiamento climatico si fa sempre più importante. In questo contesto, molti governi hanno intensificato gli sforzi per promuovere la diffusione delle energie rinnovabili, stimolando di conseguenza una crescita senza precedenti della loro distribuzione, al punto da aver ottenuto che le eco-energie siano oggi il settore in più rapida crescita del mix energetico, rappresentando quasi un quinto di tutta l’elettricità prodotta nel Pianeta.

Questo “coming of age” delle fonti verdi comporta però anche delle continue sfide. Per discutere di questo mercato, e di opportunità e ostacoli che dovrà affrontare nei prossimi cinque anni, l’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA) ha redatto il report “Deploying Renewables – Best and Future Policy Practice”. Il documento si unisce così alle analisi a medio termine che l’Agenzia già produce su petrolio, gas e carbone.

“Il portafoglio di tecnologie green sta diventando competitivo in un numero crescente di paesi e circostanze”, spiega Maria van der Hoeven direttore esecutivo della IEA in occasione del lancio del report. “Ma è ancora necessario un significativo sforzo politico, in combinazione con un supporto economico continuo, per spingere questo grande portafoglio di tecnologie verso la competitività”.

Il documento, da oggi disponibile anche on-line, si compone di analisi di mercato a livello nazionale, una prospettiva per le tecnologie energetiche rinnovabili e loro produzione associata, e un esame della finanza globale.