• Articolo Roma, 9 luglio 2013
  • EGP ed EDS Buffalo firmano con la il consorzio di J.P. Morgan

  • Nel quadro dell’accordo, il consorzio si impegna a finanziare con circa 260 milioni di dollari Usa il progetto eolico di Buffalo Dunes, in Kansas, da 250 MW

EGPEnel Green Power North America Development (“EGPD”), una controllata statunitense di Enel Green Power, ed EFS Buffalo Dunes, una controllata di GE Capital, hanno firmato un accordo di capital contribution con un consorzio guidato da J.P. Morgan.

In base all’accordo, il consorzio si impegna a finanziare per circa 260 milioni di dollari statunitensi il progetto eolico di Buffalo Dunes nelle contee di Grant, Finney e Haskell in Kansas, con una capacità installata di 250 MW.

Il consorzio include anche la Wells Fargo Wind Holdings, la Metropolitan Life Insurance Company e la State Street Bank and Trust Company.

Nel momento in cui il consorzio emetterà il finanziamento nel quarto trimestre 2013 – fatto salvo il rispetto dei requisiti specificati nell’accordo di capital contribution – le parti firmeranno un tax equity agreement per l’impianto eolico di Buffalo Dunes. Al progetto è associato un contratto d’acquisto a lungo termine dell’energia prodotta dall’impianto.

EFS Buffalo Dunes detiene una quota pari al 51% del progetto eolico ed EGPD detiene il restante 49%, oltre a un’opzione per l’acquisizione del 26% della quota di EFS Buffalo Dunes in date stabilite nel 2013 e 2014.

Francesco Starace, Amministratore Delegato di Enel Green Power, ha dichiarato: “Siamo lieti di aver raggiunto quest’accordo che sottolinea ulteriormente il nostro impegno in Kansas e in Nord America, dove abbiamo iniziato con un portafoglio di impianti miniidro e dove siamo cresciuti con una presenza diversificata che include tutte le tecnologie rinnovabili: dal solare all’eolico, dall’idroelettrico alla geotermia e alle biomasse. Ci auguriamo di accrescere la nostra capacità installata nel Paese, continuando a far leva sull’approccio multitecnologico e mantenendo uno standard qualitativo elevato, accompagnato da tecnologie innovative e da una solida strategia commerciale”.

Gli accordi di tax equity, disciplinati dalla normativa fiscale statunitense, consentono di assegnare a soggetti terzi i benefici fiscali riconosciuti alle società che producono energia da fonti rinnovabili. In particolare, sulla base del tax equity agreement che sarà sottoscritto con il consorzio guidato da J.P. Morgan, quest’ultimo effettuerà un apporto di capitale pari a un ammontare totale di circa 260 milioni di dollari statunitensi per il progetto dell’impianto eolico di Buffalo Dunes. Il consorzio ne riceverà in cambio una partecipazione con diritto di voto limitato che gli consentirà di ottenere una percentuale dei benefici fiscali che saranno riconosciuti al progetto di Buffalo Dunes.

EGP ha fornito una parent company guarantee, non estesa al ritorno sull’investimento, per gli obblighi della propria controllata derivanti dall’accordo di capital contribution e dal tax equity agreement che sarà siglato nel corso dell’anno.