• Articolo Edimburgo, 4 aprile 2012
  • Un progetto da 370 MW

    Eolico: la Scozia coniuga efficienza e tutela ambientale

  • Un parco eolico da 370 MW e un collegamento alla rete nazionale sulla terraferma garantiranno alla popolazione energia verde nel rispetto della natura e del paesaggio

(Rinnovabili.it) – Il governo scozzese ha finalmente dato il via libera alla realizzazione dell’impianto eolico Viking, nelle isole Shetland. Con una potenza istallata di 370 MW il progetto, una volta operativo, sarà in grado di produrre l’energia necessaria a coprire il fabbisogno di 175mila abitazioni, con un introito annuo per la comunità dell’isola di circa 30 milioni di sterline.

Oltre alla centrale il progetto prevede la costruzione di un interconnettore che collegherà l’isola alla terraferma e quindi alla rete di distribuzione energetica, ma nel rispetto dell’ambiente. Come sottolineato dal ministro scozzese dell’Energia, Fergus Ewing, il governo ha preso provvedimenti per minimizzare l’impatto ambientale del parco eolico. “Lo sviluppo del progetto comprende un vasto piano di gestione degli habitat che copre circa 12.800 ettari, e che punta a ripristinare i benefici torbiere dove è vasta l’offerta di un’ampia gamma di specie animali e habitat”, ha specificato il ministro.

Nonostante rappresenti la terza istallazione della Scozia per grandezza la centrale eolica rappresenta quindi un esempio di tutela ambientale, in grado di dare all’isola ben 140 nuove opportunità lavorative durante i 5 anni necessari alla costruzione di Viking, aumentando lo sfruttamento delle rinnovabili sull’isola e, al pari, garantendo una percentuale maggiore di energia elettrica green.