• Articolo Erevan, 11 giugno 2013
  • Una previsione energetica che fa riflettere il paese

    Eolico: il potenziale armeno è da 10 GW

  • Il potenziale eolico dell’Armenia promette l’istallazione di 10 GW di potenza, dieci volte superiore alla presenza nucleare attuale. La realizzazione degli impianti potrebbe però essere ostacolata dalla montuosità del territorio

PHOTO-Pushkin-Pass-2.6-MW-Windfarm1(Rinnovabili.it) – Stupiscono i valori potenziali dell’eolico armeno, che secondo un rapporto appena pubblicato sarebbe in grado di offrire oltre 10 GW di potenza da istallare Parlando ai giornalisti Hayk Khachatryan, vice capo dell’organizzazione pubblica Clean Energy ha confermato che uno studio ha rivelato che il potenziale totale del vento del paese è dieci volte superiore rispetto alla capacità degli impianti nucleari presenti in Armenia.

Khachatryan ha riferito inoltre che la massima efficienza potrà essere raggiunta qualora i nuovi impianti venissero realizzati nelle aree montuose, nonostante la regione sia per sua stessa ammissione di difficile accesso, anche per la futura manutenzione.

 

Al momento il paese ha all’attivo un solo parco eolico situato a Pushkin Pass nella regione Lori. Secondo un esperto di energie rinnovabili, Hayk Shekyan, la costruzione di un parco eolico avrebbe un costo di circa 1,5 miliardi per megawatt dato che sarebbe realizzato con attrezzature importate dall’Europa, e quindi piuttosto costose per l’Armenia ammettendo la possibilità di istallare vecchie turbine importate da paesi dell’Europa occidentale con una riduzione dei costi di circa 300-400mila dollari.

Tuttavia secondo Khachatryan i grandi parchi eolici potrebbero provocare danni abbastanza gravi per l’ambiente perché generano infrasuoni superiori ai 2 Hz, che possono avere conseguenze disastrose, questo è il motivo per cui grandi turbine eoliche negli Stati Uniti sono costruite solitamente su diverse migliaia di ettari, impossibile in Armenia.