• Articolo Bari, 1 febbraio 2012
  • Il Progetto Powered sbarca alla Fiera del Levante di Bari

    Eolico, quanta energia può fornire l’Adriatico?

  • Ass. Donati “Poter ampliare le possibilità di sfruttare l’energia del vento è fondamentale per rafforzare le politiche sulle rinnovabili”

(Rinnovabili.it) – E’ stato battezzato “Powered” – acronimo ingelese di Project of Offshore Wind Energy: Research, Experimentation, Development – ma, a dispetto del nome anglosassone, nasconde un cuore in gran parte italiano. E’ il progetto da oltre 4 milioni lanciato all’inizio dello scorso anno per investigare il potenziale eolico del mare Adriatico da parte delle regioni costiere. L’obiettivo di Powered non è quello di realizzare vere e proprie wind farm quanto quello di valutare la fattibilità tecnica ed economica dell’installazione di turbine off-shore, individuando i luoghi più adatti e rafforzando le capacità di sviluppo sostenibile nella Macroregione adriatico-ionica grazie a una strategia condivisa tra i Paesi interessati. In sostanza, con il ‘Progetto Powered’, grazie all’installazione di una rete di anemometri in mare e soprattutto lungo le due coste dell’Adriatico, su pali di altezza variabile tra i 40 e i 60 metri, verranno raccolti dati scientifici da impiegare per scopi meteorologici e di monitoraggio delle evoluzioni climatiche dell’area, in maniera tale determinare, sia la presenza o meno delle condizioni ottimali per investire nell’energia del vento, sia le soluzioni tecniche per sfruttarla (dal micro e dal mini eolico lungo le coste e nei moli portuali fino ai grandi impianti eolici offshore).

Il lavoro di ricerca terminerà a febbraio 2014, ma i soggetti coinvolti sono pronti a fornire chiarimenti in merito ai passi fino ad oggi compiuti e sullo stato dell’arte dell’iniziativa. Per farlo il progetto sarà presentato dettagliatamente domani 2 febbraio alla Fiera del Levante di Bari durante il convegno “Politiche di supporto alla sostenibilità ambientale del territorio – L’esperienza del Progetto Powered”. Tra i partner anche la regione Marche che attraverso il proprio assessore all’Ambiente commenta così l’iniziativa “Poter ampliare le possibilità di sfruttare l’energia eolica – sostiene l’assessore regionale all’Ambiente ed Energia Sandro Donati – è fondamentale per rafforzare le politiche sulle rinnovabili. Powered rappresenta un successo per la progettazione europea a servizio della programmazione e dello sviluppo territoriali. Dobbiamo potenziare l’utilizzo di questi strumenti anche in vista degli obiettivi delle politiche energetiche europee per il2020”.