• Articolo Vienna , 14 maggio 2013
  • Un sondaggio "energetico"

    Eolico: l’Austria a favore della transizione energetica

  • Grazie ad un sondaggio condotto dall’associazione eolica austriaca si è capito quanto la popolazione sia a favore dell’eolico

(Rinnovabili.it) – Un nuovo sondaggio condotto in Austria toglie ogni dubbio: l’eolico piace al 77% della popolazione intervistata. La minoranza, il 4%, rimane fedele ai combustibili fossili mentre l’1% si schiera in favore del nucleare.

I risultati, pubblicati la scorsa settimana dall’Associazione austriaca dell’energia eolica IG Windkraft, mostrano che i cittadini sarebbero disposti a pagare fino a 25 euro l’anno per l’energia del vento, ovvero una somma cinque volte superiore a quanto elargita attualmente. “Gli austriaci vogliono una transizione energetica e desiderano l’espansione dell’energia eolica” ha dichiarato Stefan Moidl, Managing Director di IG Windkraft.

Il sondaggio è stato condotto anche intervistando una parte della popolazione che abita nei pressi di un parco eolico. L’82% di questo campione ha dichiarato che le turbine non interferiscono in alcun modo con la loro vita, il 15% ha affermato che i rotori hanno un impatto positivo sulla loro quotidianità mentre per il 4% l’impatto è stato negativo. I risultati sono in controtendenza rispetto a quella che è attualmente la media europea dove la maggior parte delle persone si dichiara infatti contro l’eolico se localizzato nei pressi della propria abitazione (Sindrome Nimby).