• Articolo Kingston, 31 gennaio 2013
  • Un accordo per l'energia verde

    Giamaica: agricoltori ed eolico insieme per le rinnovabili

  • Favorendo l’espansione dell’eolico la Giamaica vuole ridurre la dipendenza dal gasolio e permettere agli agricoltori di partecipare ai progetti energetici del paese

(Rinnovabili.it) – Un nuovo progetto energetico potrebbe aiutare gli agricoltori giamaicani ad avvicinarsi alle fonti energetiche rinnovabili grazie alla partecipazione ad un programma che prevede l’istallazione di numerose turbine eoliche.

“Mi sento fiducioso, questo progetto produrrà milioni di dollari di vendite” ha dichiarato Bruce Thompson, autore del progetto insieme alla Seaforth Energy di Dartmouth durante un’intervista.

Thompson, recatosi nella capitale giamaicana per firmare un protocollo d’intesa con la società Jamaica Agricultural Society, ha dichiarato che realizzando l’iniziativa si potrebbe riuscire a dare agli agricoltori dell’isola accesso all’elettricità pulita prodotta dalle turbine eoliche istallate dalla Seaforth specificando che la Giamaica ha grande interesse nel ridurre i costi dell’energia elettrica del paese. La riduzione della spesa energetica potrebbe infatti favorire lo sviluppo del paese, che attualmente utilizza soprattutto gasolio per produrre l’elettricità di cui ha bisogno.

 

“L’espansione dell’eolico dipenderà dalla domanda. Stiamo analizzando la giusta collocazione delle turbine esaminando le potenzialità di varie aree” ha dichiarato Thompson.

Per essere portata a termine l’iniziativa richiede il coinvolgimento di diverse organizzazioni come la Canadian International Development Agency, il Canadian Climate Change Fund, la Inter-American Development Bank e la Banca per lo sviluppo della Giamaica per la sottoscrizione di un progetto e dei relativi costi di produzione e di istallazione delle turbine.

Al programma, è stato specificato, potrebbero prendere parte anche gli agricoltori grazie alla possibilità di ottenere un finanziamento che consentirebbe loro di entrare a fare parte del progetto e di vendere l’eccedenza elettrica prodotta.