• Articolo Wollongong, 10 aprile 2013
  • Parola d'ordine: silenziosità

    L’eolico integrato trasforma i grattacieli in wind farms

  • Dall’Australia l’ultima interpretazione tecnologica della turbina eolica: una speciale “finestra” integrabile tra le pareti dei grattacieli, silenziosa e animal-friendly

Eolico, i grattacieli diventano wind farm con PowerWINDows(Rinnovabili.it) – Il Professore Farzad Safaei, Direttore dell’ICT Research Institute all’Università di Wollongong, potrebbero aver trovato la quadratura del cerchio per l’ eolico urbano. Lo scienziato insieme al suo team di ricercatori ha disegnato un nuovo tipo di turbina eolica che promette di rispondere alle maggiori critiche rivolte a questa tecnologia mantenendo alti livelli di prestazioni. Il segreto è tutto nel design: la squadra ha realizzato un aerogeneratore il cui struttura unica gli permette di essere istallato sui lati o le cime di grattacieli e grandi condomini mentre la mancanza di pale rotanti, gli concede una maggiore silenziosità, economia gestionale e sicurezza.

 

PowerWINDows, questo il nome dell’innovativa turbina è il frutto di quattro anni di lavoro, dedicati a superare i principali difetti dell’attuale tecnologia eolica. Nel dettaglio, l’obiettivo prefissato da Safadei è era quello di ottenere un sistema che consentisse la produzione modulare, facili operazioni di trasporto e installazione, la riduzione dell’inquinamento acustico rumore e del pericolo per gli uccelli così come un minor utilizzo del suolo. Il risultato è una sorta di veneziana in cui le pale si muovono su e giù e che ha detto dello scienziato, grazie alla sua forma regolare può essere facilmente integrata tra le pareti di due grattacieli. Il progetto si è già guadagnato la fiducia di una delle principali società d’ingegneria in Australia, la Birdon, intenzionata a realizzare un prototipo commerciale che consenta una più ampia sperimentazione e valutazione.