• Articolo San Paolo, 19 dicembre 2011
  • Nuovi parchi eolici per 628,8 MW totali

    In Brasile arriva il fondo per l’eolico: 740 milioni di euro per 26 impianti

  • Con un fondo che supera il miliardo di euro il Brasile dà il via alla costruzione di 26 parchi eolici nello stato del Rio Grande del Nord

(Rinnovabili.it) – La giunta direttiva del Banco Nazionale di Sviluppo economico e Sociale ha approvato un finanziamento da 740 milioni di euro per la costruzione di 26 centrali eoliche nello stato del Rio Grande del Nord per una capacità totale istallata di 628,8 MW per un investimento che complessivamente richiederà 1 miliardo e 67 milioni di euro.

Uno dei quattro progetti finanziati procederà alla costruzione di dieci parchi eolici nel municipio di Pedra Grande e Sao Miguel per una potenza totale istallata pari a 169,6 MW e un sistema di trasmissione associato. I progetti saranno finanziati con un fondo da 228,8 milioni di euro pari al 73,8% del costo complessivo (310 milioni di euro).

Il secondo progetto, Proyecto San Benito riceverà dal fondo 116 milioni di euro per la realizzazione di 4 parchi eolici che rientrano nel Programma di accelerazione della crescita (PAC). Istallati a Sao Bento do Norte, regione semiarida del nord del Brasile per una capacità istallata di 94 MW collegato direttamente al sistema nazionale di trasmissione e supportato da un finanziamento che andrà a coprire il 70% circa del costo totale per la costruzione del parco. I fondi saranno inoltre utilizzati per opere civili, acquisto di kit domestici, in particolare turbine eoliche e la costruzione delle relative sottostazioni e dei sistemi di trasmissione associati.

Il complesso Ala Blanca sarà costituito da 5 parchi eolici che riceveranno un appoggio economico di 186 milioni di euro e una capacità istallata di 160 MW costruiti a João Câmara, Jandaíra e Parazinho dove verranno messi a disposizione 800 nuovi posti di lavoro tra diretti e indiretti. L’ultimo progetto, il quarto, consisterà nella realizzazione di sette parchi eolici per un totale di 228 milioni di euro e 205 MW di potenza. Nel complesso il progetto porterà anche 1190 nuovi posti di lavoro tra temporanei e definiti.