• Articolo Golden, 30 gennaio 2012
  • Joint venture tra il NREL e la società Gamesa

    L’eolico USA cerca l’innovazione ‘cucita su misura’

  • Una nuova generazione di turbine progettate specificatamente per il mercato statunitense. La multinazionale spagnola e il braccio ricerche del DOE cercheranno insieme di centrare l’obiettivo

(Rinnovabili.it) – Mentre l’eolico statunitense continua a regalare buoni risultati  in termini di potenza istallata sul territorio (dati AWEA), c’è chi si rimbocca le maniche per spingere ancora oltre il livello tecnologico “made in USA”. Il National Renewable Energy Laboratory (NREL) del Dipartimento dell’Energia americano ha stretto un accordo di collaborazione con la Gamesa Technology Corp per studiare e testare una varietà di componenti e sistemi eolici di prossima generazione, progettati specificamente per il mercato statunitense.

Il partenariato pubblico-privato si concentrerà sulle innovazioni in grado di migliorare le capacità e le prestazioni degli aerogeneratori e portare la nazione più vicina all’obiettivo d’ottenere il 20 per cento della propria elettricità dal vento entro il 2030. NREL e Gamesa collaboreranno in tre aree chiave: lo sviluppo di nuovi componenti di turbine e rotori per il mercato americano, la ricerca e la verifica delle prestazioni delle nuove strategie di controllo e l’elaborazione di modelli che aiutino lo sviluppo dell’energia eolica offshore nelle acque costiere degli Stati Uniti.

L’impresa ha già installato e messo in funzione 2MW eolici sperimentali – con unità progettate specificamente per siti a basso vento – presso il Centro NREL National Wind Technology vicino a Boulder. “L’energia eolica è destinata a svolgere sempre più un ruolo chiave nella creazione di un’economia nazionale più forte e più sostenibile”, ha detto il Dott. Miguel Angel Gonzalez-Posada, Vice President of Technology per Gamesa Nord America. “Questa partnership è un’eccitante avventura che mette in mostra l’impegno Gamesa sul fronte dell’energia pulita, così come la nostra volontà di fornire tecnologie affidabili, efficienti e convenienti”. Utilizzando la piattaforma di turbine Gamesa come un laboratorio, i ricercatori studieranno il comportamento dei sistemi e il modo in cui nuovi progetti, prodotti o apparecchiature possono influire sulle prestazioni.