• Articolo Edimburgo , 11 ottobre 2012
  • Un sostegno governativo per aumentare i green investments

    La Scozia investe nell’offshore e nelle green tech

  • Un centro di test per turbine offshore di nuova generazione e un fondo che supera i 100 milioni di sterline favoriranno la crescita della leadership scozzese nel settore delle rinnovabili

(Rinnovabili.it) – Per aiutare lo sviluppo e la crescita degli investimenti green la Scozia ha deciso di lanciare un nuovo fondo di sostegno. La SSE, Scottish Southern Energy e il Governo scozzese hanno infatti annunciato piani da 20 milioni di sterline per la realizzazione di un sito dimostrativo per l’energia eolica offshore e un altro pacchetto di finanziamenti del valore di 103 milioni di sterline. Il fondo governativo servirà per incoraggiare gli investimenti del settore privato nelle tecnologie legate alle energie rinnovabili che non rientrano nei piani di finanziamento del Regno Unito. Il governo in più ha anche confermato l’organizzazione di un gruppo di consulenza per aiutare le imprese che richiederanno un finanziamento a partecipare attivamente alle gare che verranno lanciate dalla Green Investment Bank.

 

Aperto ufficialmente ieri dal Primo Ministro scozzese, Alex Salmond, il fondo multimilionario servirà a favorire il completamento di alcuni progetti già in fase avanzata di costruzione ma che hanno bisogno di un aiuto economico, come spesso accade per la realizzazione di impianti energetici che sfruttano l’energia mereomotrice.

Parlando in occasione della presentazione del progetto finanziario Salmond ha affermato “Il gruppo consultivo previsto fornirà assistenza tecnica  alle persone che hanno buone idee e progetti da presentare alla Banca Verde, ma che hanno bisogno di una mano per renderli adatti ad ottenere investimenti”, ha detto.

 

Accanto all’assegnazione di finanziamenti per progetti energetici anche l’annuncio della realizzazione di un centro per testare le turbine eoliche offshore di prossima generazione, per il quale occorreranno 20 milioni di sterline. Il centro dovrebbe sorgere presso il porto di Hunterston, sulla costa del Nord Ayreshire.

“Non ci sono  siti di prova di questo tipo nel Regno Unito e lo sviluppo del centro a Hunterston ci darà un importante vantaggio competitivo in questo mercato – contribuendo a trasformare la Scozia in un centro di competenze nel settore della ricerca, sviluppo e produzione dell’off-shore”, ha detto Lena Wilson, amministratore delegato di Scottish Enterprise.

 

I Correlati

Il WWF invita ad investire di più in rinnovabili ed efficienza Roma, 25 giugno 2013

WWF: si investe più nelle fonti fossili che nelle rinnovabili

Uno studio incentrato sugli investimenti che le banche effettuano nei Balcani rivela come le fonti fossili siano ancora in cima alla lista. allontando così i paesi dalla possibilità di entrare in Europa

La Bolivia investe nelle rinnovabili La Paz, 17 gennaio 2014

Idroelettrico: la Bolivia investe 357 mln nelle rinnovabili

Per dare al paese maggiore potenza la Bolivia investirà 357 mln di dollari nelle rinnovabili sperando di limitare il consumo di diesel abbassando l'inquinamento

pannelli_solari_impianti_fotovoltaici Londra, 10 dicembre 2013

QUERCUS: investe per la realizzazione di un progetto fotovoltaico di 27,7 MW in Galles

L’acquisizione del progetto dalla società Good Energy prevede la costruzione di uno degli impianti fotovoltaici più grandi in UK per un investimento complessivo di Euro 35 milioni

Ecoediliza e green-tech nel quartiere smart di Napoli Napoli, 5 novembre 2013

Ecoediliza e green-tech nel quartiere smart di Napoli

Comune di Napoli e Fondazione Mef varano un progetto congiunto per trasformare un’area del centro storico nel primo “quartiere intelligente” della Regione