• Articolo Madrid, 15 novembre 2011
  • Per raggiungere gli obiettivi del pacchetto 20-20-20

    La Spagna approva il PER 2011-2020

  • La Spagna approva il piano per lo sviluppo delle rinnovabili confidando nell’impegno congiunto di cittadini ed istituzioni al fine di raggiungere una produzione pari al 20,8% entro il 2020

(Rinnovabili.it) – In Spagna il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo PER (il Piano per le Energie Rinnovabili) accanto alla Pianificazione Energetica Indicativa (PEI) per il periodo 2011-2020 annunciando che grazie alle fonti energetiche rinnovabili verrà coperto il 20,8% del consumo energetico del paese.

Mentre il documento di programmazione indicativa disegna l’orizzonte energetico al 2020 il PER rispettando gli obiettivi europei che puntano ad ottenere dalle rinnovabili almeno un 20% del consumo totale di energia stimato in 102.220 ktep (migliaia di tonnellate equivalenti di petrolio).

Pianificazione energetica indicativa Secondo il rapporto sul PEI preparato dal Ministero delle Attività Produttive “la progressiva partecipazione delle rinnovabili al mix energetico della Spagna insieme con la riduzione delle importazioni di combustibili fossili (carbone, petrolio e gas) sono due fattori che contribuiranno a ridurre significativamente la nostra dipendenza energetica dall’estero nei prossimi anni”.

“La combinazione di entrambi i fattori, ovvero la maggiore quota di energie rinnovabili e il minor consumo di combustibili fossili, contribuirà a ridurre le emissioni di CO2 nei prossimi dieci anni, in particolare nel processo di generazione di energia elettrica, che diventerà sempre più sostenibile e più pulito, in modo che nel 2020 si emetterà l’11,8% in meno per kilowatt/ora prodotto”. Rimarrà invece costante la produzione di energia da fonte nucleare ma diminuirà la percentuale all’interno del mix energetico nazionale.

Per il raggiungimento degli obiettivi contenuti nel pacchetto 20-20-20 l’eolico potrebbe dare il contributo maggiore seguito da biomassa, biogas e rifiuti con importante sostegno proveniente anche dal settore idroelettrico, biocarburanti e energia solare che potrebbero porre il paese in ottima posizione per il raggiungimento degli obiettivi al 2020.

Il Piano per le Rinnovabili comprende inoltre 87 diverse proposte per il raggiungimento degli obiettivi puntando soprattutto sull’incentivazione della produzione di calore da FER e il potenziamento dell’autoconsumo di energia prodotta da fonte rinnovabile.