• Articolo Göteborg, 1 dicembre 2011
  • Un progetto nato dalla collaborazione tra GE e Göteborg Energi

    La Svezia istalla la turbina offshore da 4 MW

  • Sarà istallata nel porto della città la turbina più potente del paese. Con 4 MW di capacità sarà in grado di produrre l’energia sufficiente ai bisogni annuali di tremila famiglie

(Rinnovabili.it) – Grazie alla collaborazione tra General Electric e la Göteborg Energi sono iniziati i lavori per l‘istallazione della prima turbina eolica offshore nel porto della città. La turbina, che mette il record di capacità tra quelle istallate in Svezia, riuscirà a produrre l’energia necessaria ai bisogni di 3.000 abitazioni ogni anno. Il progetto è stato annunciato nel corso dell’incontro organizzato ad Amsterdam dall’EWEA (European Wind Energy Association) “Offshore 2011” durante il quale la GE ha annunciato che le emissioni nocive verranno ridotte di 15mila tonnellate ogni anno, equivalente a quanto rilasciato dalla circolazione di 7.500 vetture l’anno.

La turbina, con una potenza di 4 MW, è stata progettata per assicurare il massimo della resa e dell’affidabilità “Siamo lieti che dopo due anni di pianificazione e coordinamento, tutto stia andando per il meglio. La turbina eolica non poteva essere posizionata meglio: alle spalle ha il porto, il che la rende facilmente accessibile, ma è di fronte al mare ed esposta agli agenti atmosferici e quindi al vento del mare aperto. Per gli abitanti di Göteborg questo progetto rappresenta una pietra miliare nel raggiungimento del nostro obiettivo di produrre più energia verde per la città e per il paese”, ha dichiarato Jonas Cognell, direttore del settore elettricità rinnovabile della Göteborg Energi.

La turbina si trova a Risholmsvägen, una zona situata all’ingresso del porto, ben posizionato dal punto di vista logistico. Per il completamento del progetto tutte le componenti saranno trasportate al luogo dell’istallazione via mare e il termine dei lavori è previsto  per metà dicembre, mese durante il quale verrà anche effettuato il collegamento alla rete di trasmissione energetica.