• Articolo Boston, 28 ottobre 2011
  • Arriva in una scatola per dare energia alle zone più remote del Pianeta

    Le turbine eoliche imitano i dirigibili

  • L’innovativo design dell’aerogeneratore di Energie Altaeros riceve il primo premio del concorso ConocoPhillips Energy Prize e promette un futuro di turbine volanti

(Rinnovabili.it) – Un giorno le turbine eoliche potrebbero fare concorrenza ai palloni aerostatici e riempire il cielo di fattorie galleggianti approfittando del vento veloce e costante delle quote più alte. Per quanto futuribile appaia l’idea, sono sempre di più le società che stanno sviluppando innovativi concept e soluzioni originali per sfruttare le correnti presenti oltre i 600 metri di altitudine. L’ultima idea originale arriva dal concorso ConocoPhillips Energy Prize che ha premiato il progetto “Aerostat Platform for Rapid Deployment Airborne Wind Turbine“. Ben Glass, CEO di Altaeros Energy e il co-fondatore Adam Rein hanno sviluppato delle turbine gonfiabili, simili a dirigibili stazionari, da impiegare nelle aree più remote del Pianeta dove la rete elettrica è limitata o assente. L’idea è quella di inviare a chi ne faccia richiesta un kit contenente una turbina da 100 kW, da gonfiare con dell’elio, assieme ad un cavo conduttore che svolge il doppio ruolo di ancora per il rotore e sistema per il trasferimento a terra dell’energia prodotta. Il dispositivo assomiglia ad un motore a reazione: utilizza una pala in alluminio leggero composito circondata da una scocca circolare in materiale laminato per concentrare il vento al centro del rotore e mantenere la turbina in alto. Altaeros si sta preparando a lanciare il terzo prototipo in scala nei pressi di una base aerea militare abbandonata al confine tra Maine e Canada. A regime la turbina genererà energia sufficiente ad alimentare elettricamente 40 case, anche se l’obiettivo della società non è il mercato residenziale; gli inventori sperano piuttosto di aprire un canale preferenziale nel settore delle applicazioni militari e di emergenza.