• Articolo New York, 13 novembre 2012
  • Un nuovo studio della BNEF

    L’eolico abbassa i costi e alza le prestazioni

  • Grazie a costi meno elevati e a prestazioni più avanzare il settore eolico continua ad espandersi complice anche la riduzione dei costi di manutenzione

(Rinnovabili.it) – Migliorano le condizioni del comparto eolico che non solo sta riuscendo ad abbassare i costi delle componenti ma sta riuscendo contemporaneamente ad aumentare l’efficienza delle turbine. Le stime vengono evidenziate da un nuovo studio che Bloomberg New Energy Finance (BNEF) nel quale si fa riferimento al calo dell’11% in un anno del costo medio delle attività di esercizio e manutenzione degli impianti eolici.

Le spese di funzionamento e di manutenzione (compresa la manutenzione programmata e non programmata e la sostituzione dei componenti), che rappresentano solo una piccola parte dei costi totali del vento onshore, sono scese a 19.200 euro per MW all’anno nel 2012, rispetto ai 30 900 euro per MW del 2008.

 

“L’energia eolica ha fatto molto per migliorare la sua competitività contro la generazione di energia da gas e carbone negli ultimi anni grazie alla riduzione dei costi, alle turbine eoliche più tecnicamente avanzate, ad un funzionamento più sofisticato e una migliore gestione delle fattorie del vento” ha osservato Michael Liebreich, amministratore delegato di Bloomberg New Energy Finance. “Questo nuovo indice di prezzo indica che il servizio gestione e manutenzione di parchi eolici in fase di gestione è in corso economicamente più efficiente” ha aggiunto.