• Articolo Baghdad, 29 gennaio 2013
  • Un programma del Ministero dell'Elettricità

    L’Iraq aumenta le quote di eolico e fotovoltaico

  • Il Ministero dell’Elettricità iracheno ha annunciato un programma di implementazione delle rinnovabili riservato a 15 città

(Rinnovabili.it) – Per aumentare la propria quota di energia prodotta da fonti rinnovabili e abbassare la percentuale di inquinanti emessi l’Iraq sta pensando di incrementare la capacità eolica e solare del paese. Il progetto presentato interessa 15 città irachene ed è stato organizzato dal Ministero dell’Elettricità.

“Le aziende irachene hanno già iniziato la costruzione di complessi integrati per celle solari e turbine eoliche, per fornire un equivalente elettrico di quanto prodotto da 5,5 megawatt di potenza istallata ogni giorno”, ha dichiarato il portavoce del ministro della Musaab elettricità al-Mudarres detto ad Al-Shorfa.

“Le aree che sono state scelte per il progetto non sono raggiunte dalle reti nazionali di trasmissione di energia elettrica in quanto sono di nuova costituzione e si trovano lontano dai centri urbani,” ha specificato.

 

Il progetto, che in totale per il completamento avrà bisogno di almeno 24 mesi costerà 39 miliardi di dinari iracheni (33,4 milioni dollari). “Ci auguriamo che l’elettricità generata da celle solari e dal vento avrà un forte impatto sul tenore di vita e del commercio nelle aree prescelte,” ha concluso.