• Articolo Bruxelles, 21 settembre 2012
  • Nuovo rapporto Ewea

    Mercato unico dell’energia, le indicazioni dell’EWEA

  • I Capi di Stato dei Ventisette hanno convenuto che l’Europa dovrebbe avere un mercato interno dell’energia entro il 2014, ma si è ancora lontani dall’obiettivo

(Rinnovabili.it) – L’Associazione dell’eolico europeo (EWEA) non ha dubbi. Le norme comunitarie del mercato elettrico devono riflettere il futuro mix di produzione energetica e contribuire ad inaugurare un sistema di alimentazione flessibile capace di assorbire la crescente capacità eolica e delle altre fonti rinnovabili. E per indicare la strada ai decisori politici l’EWEA pubblica oggi un nuovo rapporto con cui fornire il proprio contributo al dibattito sulla realizzazione di un mercato interno dell’energia entro il 2014. Nel dettaglio la relazione mira un parere sugli attuali approcci del settore elettrico nell’integrazione e nello sviluppo di un sistema di alimentazione rispondente alle esigenze della generazione distribuita.

“L’industria eolica europea sostiene con forza la creazione di un mercato unico dell’energia elettrica”, ha spiegato Paul Wilczek, Senior Advisor Regulatory Affairs dell’EWEA. “Se l’Europa intende seriamente decarbonizzare il settore elettrico in un modo economicamente efficace, deve creare un mercato che faciliti questa trasformazione. Il nuovo rapporto definisce il modo in questo potrebbe realizzarsi portando “allo stesso tempo benefici per tutti i produttori e i consumatori e integrando le fonti di energia rinnovabili”.