• Articolo Madrid, 7 maggio 2015
  • La commercializzazione prevista in meno di un anno

    La micro turbina eolica senza lame che sfrutta la vorticità

  • Vortex Bladeless è una startup spagnola che ha progettato una micro turbina eolica senza lame. Un cono in grado di generare energia dall’oscillazione

La micro turbina eolica senza lame che sfrutta la vorticità_

 

(Rinnovabili.it) – Invece di ruotare, oscilla, e da lontano sembra un cono gelato alto e stretto conficcato nel terreno. Si chiama Vortex Bladeless, ed è la micro turbina eolica senza lame di una startup spagnola che ha scatenato l’interesse di molti e intende rivoluzionare il mercato del micro eolico. Il progetto ha ricevuto infatti finanziamenti dalla società petrolifera Repsol ed ha raccolto fondi privati e pubblici in Europa per oltre 1 milione di euro. In meno di un anno, i progettisti contano di arrivare alla commercializzazione. Il design è radicalmente differente da quello che caratterizza le pale eoliche tradizionali, e anche il funzionamento di basa su un altro principio. I costruttori giurano che si tratta di un prodotto più sostenibile rispetto a quelli visti fino ad oggi, sotto entrambi i punti di vista, economico e ambientale. La mancanza di parti mobili e soggette ad usura è sicuramente un punto a favore della turbina conica. La micro turbina eolica è progettata per generare maggiore energia in minor spazio: se ne prevedono due versioni, Vortex Mini (da 4 kW) e Vortex Gran (da 1 MW). I “coni eolici” sarebbero adatti anche per un sistema distribuito e per un mix energetico eolico/fotovoltaico. In futuro non è escluso l’ingresso nel mercato dell’eolico offshore. Il primo Vortex ad entrare nel mercato sarà la versione da 4 kW e 12,5 metri di altezza, per l’uso residenziale. Un albero alto 4 metri pesa 3,8 chili. La società sostiene che questo prodotto può tagliare i costi di produzione del 53%, i costi di manutenzione dell’80% e quelli complessivi del 40%. Senza contare il minor impatto ambientale e la più bassa impronta di carbonio rispetto alle tradizionali turbine eoliche a rotazione. Vortex promette di essere anche più silenziosa e abbattere i rischi per gli uccelli e l’ambiente.

 

La micro turbina eolica senza lame che sfrutta la vorticità

 

Energia dall’oscillazione: la vorticità

Vortex Bladeless si basa su un fenomeno aerodinamico chiamato vorticità: quando il vento attraversa una struttura fissa, il suo flusso varia e genera un andamento vorticoso. In fluidodinamica, un fenomeno analogo è chiamato Scia di von Kármán, in riferimento al tipo di mulinelli che si formano quando un fluido gira attorno ad un corpo o struttura. Tradotto in aerodinamica, quando il vortice è abbastanza forte causa l’oscillazione di tutta la struttura. Il dispositivo ha un albero fisso, un generatore di corrente ed un cilindro in fibra di vetro cavo, leggero e semi-rigido nella parte superiore.

Riuscendo a catturare l’energia meccanica prodotta dal moto oscillatorio, si ottiene l’elettricità.

 

Il problema è che il dondolìo si ha solo a particolari frequenze, e una turbina non può permettersi di “fare la schizzinosa”: dovrebbe catturare tutta l’energia possibile. I costruttori hanno risolto il problema con un sistema basato sugli stessi principi di un alternatore ad induzione elettromagnetica. Quando il vento intensifica, la forza magnetica di repulsione sale, che riduce la distanza tra l’asta e il magnete. Di conseguenza, l’oscillazione e il potenziale di energia generata aumentano. Grazie a questo stratagemma, Vortex può variare automaticamente la rigidità e “sincronizzarsi” con la velocità del vento in ingresso, in modo da rimanere in risonanza senza alcuna interferenza meccanica o manuale.

7 Commenti

  1. ritamir
    Posted maggio 7, 2015 at 11:54 am

    Oscillazione di che ampiezza? Per 4 KW mi sembra che 12 metri di altezza non siano pochi. Chiamarlo MICRO eolico mi sembra esagerato. Tra un palazzo e l’altro un batacchio di quel tipo rischia di trasformare un quartiere in una cella campanaria.

    • stefania
      Posted maggio 7, 2015 at 2:15 pm

      L’attributo MICRO definisce solo la classe di potenza a cui appartengono le turbine e non le dimensioni che sono, senza ombra di dubbio, tutt’altro che ridotte. Generalmente per micro-eolico si intendono tutti gli impianti domestici con potenze inferiori ai 10 kW.

  2. Paolo Pinna Berchet
    Posted giugno 30, 2015 at 6:27 pm

    Vorrei avere la documentazione tecnica e tutti i dati tecnico-economici per valutare un piccolo investimento.
    Grazie
    Paolo PInna Berchet

  3. claudio
    Posted settembre 10, 2015 at 12:26 pm

    Vorrei avere la documentazione tecnica e tutti i dati tecnico-economici per valutare un piccolo investimento.
    una brochures
    Grazie

  4. Rosanó Domenico
    Posted gennaio 16, 2016 at 11:22 pm

    Vorrei avere la documentazione tecnica e tutti i dati tecnico-economici per valutare un piccolo investimento.
    Cordiali saluti Domenico Rosanò

  5. Daino Paolo
    Posted aprile 26, 2016 at 11:54 pm

    Interessante verificare il rendimento minimo e massimo raggiungibile. OK.

  6. guerrino
    Posted giugno 13, 2016 at 5:59 pm

    Vorrei visitare un impianto produttivo,visionare schede tecniche di produzione con relativa curva di potenza per investimenti anche importanti.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *