• Articolo Brasilia, 12 novembre 2012
  • Avanza il progetto Quixaba

    Nuova linfa all’eolico brasiliano

  • Grazie all’impegno del paese per la diversificazione energetica in favore delle rinnovabile, cresce la potenza eolica istallata in Brasile

(Rinnovabili.it) – Il Brasile aumenta la capacità eolica e annuncia la messa in servizio della centrale Quixaba raggiungendo così i 347 MW istallati sul territorio. La prospettiva è di portare presto a termine un’altra operazione commerciale andando ad aggiungere 117 MW alla capacità nazionale entro il 2013 e portando la quota di eolico brasiliano totale a 464 MW.

 

Il parco Quixaba (25 MW) è uno degli otto impanti che formano il progetto denominato Cearà. Sviluppato su una superficie di 57 ettari la centrale è composta dal 17 rotori da 1,5 MW di potenza ciascuno. La costruzione di Quixaba, è stato dichiarato dalle società che hanno partecipato al progetto, ha portato alla creazione di 2000 nuovi posti di lavoro tra diretti e indiretti e la Impsa, che si è occupata della realizzazione della fattoria del vento, ha dichiarato che a pieno regime il progetto dovrebbe riuscire a mettere in rete 80mila MWh ogni anno, “energia sufficiente a coprire le necessità di 40mila famiglie e in grado di evitare l’emissione in atmosfera di 650mila tonnellate di anidride carbonica, il che equivale ad un risparmio di 1,3 milioni di barili di petrolio o 15 milioni di alberi piantati in dieci anni”. Secondo il vice presidente di IMPSA Energia , Juan Carlos Fernandez, “l’obiettivo della società è quello di investire nelle energie rinnovabili contribuendo alla crescita e alla diversificazione della matrice energetica del Brasile”.