• Articolo Wellington, 21 marzo 2012
  • Numeri rilasciati dal governo

    Nuova Zelanda: sale al 77% il contributo delle rinnovabili

  • Aumenta il contributo delle fonti rinnovabili al mix energetico nazionale. La Nuova Zelanda pronta per raggiungere l’obiettivo fissato al 2025: produrre il 90% dell’energia da fonte green

(Rinnovabili.it) – Continua a crescere il contributo dell’eolico in Nuova Zelanda. Il mix nazionale si arricchisce di nuova energia a basso impatto ambientale grazie all’impegno congiunto di governo e società, grazie al quale la generazione di energia prodotta sfruttando il vento ha registrato un aumento del 4.5% durante lo scorso anno. Al contempo è cresciuto anche il contributo della geotermia nazionale, superiore del 13,4% rispetto all’anno scorso.

Grazie anche ai buoni livelli di crescita di eolico e geotermico, ha annunciato ufficialmente il governo, la percentuale dell’energia generata da fonte rinnovabile nella produzione totale di energia della Nuova Zelanda è salita al 77% rispetto al 74% registrato nel 2010.

Commentando i dati il ministro delle Risorse e dell’Energia, Phil Heatley, ha dichiarato che i numeri rivelano che il paese sta andando nella giusta direzione per raggiungere l’obiettivo governativo che punta a produrre il 90% dell’energia nazionale da fonti alternative alle fossili entro il 2025.

“Lo sviluppo delle energie rinnovabili è un elemento chiave della strategia del governo per sviluppare un mix diversificato che bilanci l’equilibrio energetico ed economico e gli obiettivi ambientali per il paese “, ha specificato Heatley in un comunicato.

“L’aumento della produzione da fonti rinnovabili contribuisce ad una diminuzione del 5 per cento delle emissioni annue di gas serra derivanti dalla produzione di energia elettrica,” ha concluso il ministro.