• Articolo Londra, 9 febbraio 2012
  • Ordine da 200 turbine eoliche per Gaia-Wind

  • La società ha ricevuto l’ordine dal maggior fornitore di energia rinnovabile del Regno Unito per l’installazione di due impianti eolici in Inghilterra e nel Galles

Gaia-Wind e il fornitore di energia rinnovabili Myriad CEG Power hanno firmato oggi un contratto da 5 milioni di sterline per la fornitura di quasi 200 turbine eoliche Gaia-Wind 133-11kW di piccole dimensioni destinate ad installazioni in Inghilterra e nel Galles che verranno completate nel corso dei prossimi dodici mesi.

Johnnie Andringa, CEO di Gaia-Wind, ha dichiarato: “Si tratta di un contratto da record per noi, che rafforzerà notevolmente la nostra posizione di azienda leader del Regno Unito. Il contratto, per la fornitura di 190 turbine, con la possibilità di superare le 200 unità, è un voto di fiducia da parte della Myriad Power CEG: il più grande fornitore e installatore di impianti di energia verde del Regno Unito.”

Phil McVan, della Myriad CEG Power, ha dichiarato: “Come risultato di questa partnership di successo il business eolico della Myriad Potenza CEG è aumentato del 50% rispetto allo scorso anno ed è destinato a seguire lo stesso trend anche quest’anno. Siamo lieti di aver rinnovato e ampliato il nostro accordo, per rappresentare il fornitore esclusivo del mercato inglese e scozzese per questo formato di turbina, che vanta prestazioni da record per silenziosità, affidabilità e produzione di energia”.

Progettato per le aree con una velocità media annua del vento compresa tra 10-17 mph (4,5-7,5 m / s), le turbine Gaia-Wind 11 kW-133 risultano ideali per siti con grandi spazi aperti come parchi, proprietà e imprese rurali. Il rotore della turbina, di grandi dimensioni, permette di catturare molta più energia dal vento rispetto alle macchine con rating simili, offrendo maggior produzione di elettricità.

Le turbine di Gaia-Wind 11 kW-133 possono generare fino a 30.000 kWh di energia elettrica verde l’anno, compensando circa 17 tonnellate di emissioni di CO2. Questo è sufficiente per cancellare l’impronta ecologica di circa 4 famiglie medie.