• Articolo Ravenna, 1 luglio 2013
  • Progetto Powered: inaugurato il minieolico sulla Diga foranea nord di Porto Corsini

  • La cerimonia è avvenuta alle 12.30, alla presenza dei partner del progetto, fra cui la Provincia di Ravenna

Foto_inaugurazione_impianto_minieolico_a_Porto_Corsini_28_giu_13_n_1_Grazie al Progetto Powered (Project of Offshore Wind Energy: Research, Experimentation and Development) è stato inaugurato ieri sulla Diga foranea nord di Porto Corsini, nella zona del Terminal crociere, un impianto minieolico modello TN535 realizzato dalla Tozzi Nord (che è uno degli sponsor di Powered).

TN535 è l’unico aerogeneratore italiano certificato secondo lo standard internazionale MCS (Microgeneration Certification Scheme), in grado di produrre 37.300 kWh ad una ventosità media annua di 5 m/s. La principale caratteristica dell’impianto, che lo rende ideale per l’area del Porto di Ravenna, è che offre elevate capacità di produzione energetica anche in siti con bassi regimi di vento, grazie a caratteristiche tecniche come il controllo attivo del passo pala e dell’imbardata. Un avanzato sistema di controllo da remoto della macchina, inoltre, ne garantisce massima sicurezza.

 

In precedenza, in mattinata, nella sala convegni dell’Autorità portuale è stato ospitato un incontro sul tema ‘Le potenzialità dell’energia eolica nell’area adriatica e le prospettive del green port’, durante il quale sono stati presi in esame tutti gli aspetti legati a una strategia di ‘sviluppo sostenibile’ degli scali marittimi adriatici (dove cioè giochino un ruolo crescente le fonti energetiche rinnovabili): il porto ravennate si è già candidato a essere un laboratorio per sperimentare tutte le soluzioni che permettano di concretizzarla. L’installazione del nuovo impianto minieolico – che si aggiunge a un impianto microelico da 1,5 kwp ad asse verticale che sempre grazie al Progetto Powered fu installato il 17 dicembre 2011 – è un importante passo in questa direzione. Allo stesso tempo, grazie ai due anemometri che sono ‘accoppiati’ con le due pale eoliche, insieme a quello di grandi dimensioni realizzato al’interno del programma del Progetto Powered dalla Micoperi di Ravenna, sarà possibile misurare la relazione tra vento e effettiva produzione di energia direttamente sui moli del Porto ravennate.