• Articolo Washington, 3 gennaio 2013
  • Il Congresso riconferma i sussidi federali nel bilancio

    Prorogate le agevolazioni fiscali per le rinnovabili USA

  • Il presidente americano Barack Obama ha promulgato la legge sul fiscal cliff. Salvo il credito d’imposta per l’eolico e il programma di sovvenzioni al solare domestico

(Rinnovabili.it) – Sarebbero scaduti alla fine del 2012. E invece dopo settimane di faticosi negoziati sul bilancio, il Congresso ha deciso di prorogare il termine per il Production Tax Credit (PTC), inserendolo nella legge sul fiscal cliff firmata in questi giorni dal Presidente Obama.

 

L’agevolazione fiscale, destinata al comparto eolico, delle biomasse della geotermia e dell’idroelettrico, prevede un credito d’imposta sul reddito di 2,2 centesimi per chilowattora per l’energia elettrica prodotta da impianti eolici su scala da utility, aiutandola a competere con l’energia generata dai più economici combustibili fossili come il carbone e il gas naturale.

 

È importante sottolineare che il credito è stato modificato per consentire agli sviluppatori di rivendicare l’incentivo una volta cominciati i lavori di costruzione piuttosto che a impianto a regime; ciò dovrebbe costituire un grande vantaggio per tecnologie meno sviluppate come quella geotermica al punto da poter stimolare, secondo  Karl Gawell, direttore esecutivo dell’Associazione Geotermia, fino a 4 miliardi di dollari di nuovi investimenti nel settore.

Tra le misure fiscali rifinanziate con la legge sul fiscal cliff c’è anche il programma di finanziamenti 1603 per lo sviluppo di progetti a energie rinnovabili. In base al provvedimento cittadini e aziende che installano piccoli impianti energetici verdi potranno contare ancora per due anni dei rimborsi di una parte dell’investimento da parte dello stato.