• Articolo Milano, 20 giugno 2013
  • Siemens costruirà un parco eolico da 144 MW in Svezia

  • Siemens si è aggiudicata un ordine per la costruzione di un impianto eolico con una capacità combinata di 144 MW in Svezia

SiemensSiemens si è aggiudicata un ordine per la costruzione di un impianto eolico con una capacità combinata di 144 MW in Svezia. Il cliente che ha commissionato l’impianto Sidensjö è Nordisk Vindkraft di Göteborg. Nordisk Vindkraft realizzerà questoproge tto per conto di Stadtwerke München. Siemens fornirà 48 turbine eoliche directdrive co n una potenza di 3 MW ciascuna e un diametro del rotore di 113 metri. La fornitura comprende anche le attività di service sulle turbine eoliche per un periodo di 15 anni. A seguito della messa in servizio, che è prevista per la primavera del 2015, l’impianto Sidensjö sarà uno dei più grandi parchi eolici della Svezia in grado di soddisfare i bisogni energetici di 160.000 famiglie bavaresi con energia pulita.

Il parco eolico Sidensjö è situato a sei chilometri a ovest della città di Sidensjö nella regione del Västernorrland, a circa 500 chilometri a nord di Stoccolma. Ad oggi, Siemens ha installato più di 420 turbine eoliche con una capacità di 1.000 MW in Svezia. Alla fine del 2012, l’azienda ha ricevuto ordini di fornitura per un totale di 123 turbine eoliche per gli impianti eolici di Ögonfägnaden e Björkhöjden con una potenza complessiva di 369 MW. Solo negli ultimi tre anni, la capacità installata di energia eolica in Svezia è cresciuta del 240% fino a 475 MW e l’energia prodotta dal vento continua a crescere. Entro il 2020 è previsto un aumento della produzione di energia eolica in Svezia da 7.1 TWh a 15 e successivamente a 20 TWh. L’energia eolica fa parte del portfolio ambientale di Siemens che, tra i più ampi e significativi al mondo, vale 33 miliardi di Euro e comprende prodotti e soluzioni che danno un contributo diretto e quantificabile alla protezione di clima e ambiente. I prodotti e le soluzioni del portfolio ambientale nel 2012 hanno permesso ai clienti di abbattere circa 330 milioni di tonnellate di CO2, una cifra equivalente alle emissioni generate da Berlino, Delhi, Hong Kong, Istanbul, Londra, New York, Singapore e Tokyo.