• Articolo Nottingham, 25 marzo 2013
  • La sindrome da turbina eolica? E’ psicosomatica

  • Secondo l’indagine svolta dall’Università di Nottingham, le piccole e micro istallazioni non avrebbero nessun effetto reale sulla salute di chi vi abita vicino

La sindrome della turbina eolica? E’ psicosomatica(Rinnovabili.it) – Abiti nei pressi di una piccola wind farm e soffri dalla sindrome da turbina eolica? La colpa potrebbe non essere del rumore prodotto dagli aerogeneratori quanto dell’accettazione che si ha, a livello inconscio, di questa tecnologia. Lo asserisce uno studio condotto da psicologi, ingegneri ed esperti ambientali dell’Università di Nottingham che ha messo in evidenza come non esista nessun legame tra il livello di rumore ‘misurato’ dalle mini e micro-turbine e lo stato di salute di chi vi abita vicino. Il termine sindrome da turbina eolica è stato coniato recentemente per dare una definizione univoca alla lista dei sintomi – come vertigini, mal di testa, nausea, offuscamento della vista, tachicardia e insonnia – che si presenterebbero in alcune delle persone costrette a vivere in prossimità delle fattori eoliche.

 

Lo studio, che ha coinvolto ricercatori dalla Facoltà di Ingegneria e Scienze Sociali, ha esaminato le modalità in cui la personalità, e in particolare una ‘negative orientated personality’ (NOP), ovvero una personalità orientata negativamente, influenzi i livelli di sintomi non specifici riportati. L’indagine ha sondato 1270 famiglie residenti in un raggio di 500 metri da otto micro-turbine (0.6 kW di potenza) e a 1 km da quattro turbine eoliche da 5 kW in due città del Midlands.

 

L’ansia influisce sulla sindrome da turbina eolica

Spiega la dott.ssa Claire Lawrence: “Abbiamo misurato il rumore reale dalle turbine e utilizzato software di progettazione ambientale per aiutarci a prevedere quale livello del suono fosse sentito da coloro che vivono nelle vicinanze. Abbiamo così scoperto che non esiste alcuna relazione tra il livello del rumore ‘reale’ e le segnalazioni malessere”. Il sondaggio ha incluso nell’esame l’atteggiamento degli intervistati nei confronti della tecnologia eolica e il livello di accettazione. Il risultato? “Non vi è una prova certa che se si vive vicino a un rumore o si sente un rumore quello sia la causa dei problemi di salute”, ha spiegato Lawrence. “Ma è risultato evidente che se si ha una certa personalità o una naturale propensione all’ansia, verranno sicuramente segnalati dei problemi da sindrome da turbina eolica”.