• Articolo Ulaanbaatar, 17 novembre 2011
  • Un progetto da 100 milioni di dollari

    Turbine GE per il primo parco eolico della Mongolia

  • Sorgerà a 70 km dalla capitale il primo impianto eolico mongolo. La centrale avrà una potenza corrispondente al 5% della capacità energetica totale istallata nel paese

(Rinnovabili.it) – La General Electrics ha siglato un accordo del valore di 100 milioni di dollari impegnandosi a fornire i rotori eolici necessari per la realizzazione del primo parco eolico della Mongolia. La GE fornirà quindi le proprie componenti, ognuna della potenza di 1,6 MW, per la costruzione del parco eolico Salkhit localizzato 70 km a sud-est della capitale Ulaanbaatar. Il progetto, la cui messa in funzione è prevista per la seconda metà del 2012, dovrebbe riuscire a generare circa il 5% dell’energia totale prodotta nel paese. Le turbine destinate alla Mongolia verranno costruite sfruttando la collaborazione della società privata di investimenti Newcom LLC, localizzata nel nord-est del paese asiatico. “Questa è una pietra miliare nello sviluppo della relazione di GE con la Mongolia e per la nostra collaborazione con Newcom” ha dichiarato il vicepresidente di GE John Rice High.

“La domanda di energia in Mongolia è in aumento dell’8-10 per cento l’anno”, ha commentato Bayanjargal Byambasaikhan, amministratore delegato della Newcom. “Il parco eolico Salkhit aiuterà a sostenere la crescente domanda energetica della Mongolia contribuendo a facilitare un ulteriore sviluppo delle infrastrutture ferroviarie, stradali ed elettriche”.