• Articolo Ankara, 13 gennaio 2012
  • Un impegno da 20 miliardi

    Turchia: l’eolico stimolerà il mercato interno

  • Grandi piani di sviluppo per l’eolico locale cercheranno di stimolare il mercato interno limitando le importazioni

(Rinnovabili.it) – Per sostenere la produzione nazionale di energia da fonte eolica  la Turchia ha in mente grandi piani di sviluppo. Per migliorare la fornitura energetica il paese, attraverso politiche mirate, cercherà di stimolare le aziende locali affinchè contenendo le importazioni si riesca a dare maggiore spazio ai prodotti nazionali con costi ipotizzati che si aggirano intorno ai 20 miliardi di dollari in 20 anni.

A tal proposito il primo Ministro Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che le modifiche legislative saranno effettuate tenendo in considerazione che la  Scientific and Technological Research Council of Turkey, conosciuta con il nome di Tubitak, dovrà stimolere la nascita di nuove società e la diffusione e il miglioramento delle tecnologie servendosi dei tecnici della società per eventuali interventi di assistenza tecnica.

Ma le dichiarazioni rilasciate ad inizio settimana dal CEO di Alternate Energy Development Board (AEDB), Arif Alauddin,  hanno fatto trapelare piani turchi per l’istallazione di almeno 400 MW di potenza eolica da allacciare alla rete elettrica nazionale entro il 2012, grazie ad investimenti pari a 500 milioni di dollari che amplieranno la potenza istallata del paese favorendo il mercato interno.