• Articolo Londra, 18 luglio 2012
  • Un annuncio del Segretario all'Energia Davey

    Uk: eco-incentivi? Pronti entro settembre

  • Mentre la stampa vocifera su tagli all’eolico, il Segretario britannico all’Energia conferma che i nuovi incentivi saranno resi pubblici al massimo entro settembre

(Rinnovabili.it) – Il Segretario di Stato all’Energia, Ed Davey, torna a sfiorare i delicati tasti degli incentivi energetici. Da una parte c’è chi chiede, in questo caso pare sia il Tesoro, tagli ai regimi di sostegno per le energie rinnovabili per limitare l’espansione dell’eolico onshore, e dall’altra chi crede che le FER siano in effetti l’unica possibilità per il paese di raggiungere gli obiettivi energetici e anti inquinamento sia nazionali che europei.

Ma le decisioni pare siano agli sgoccioli. Il governo potrebbe infatti annunciare i nuovi regimi di incentivazione nel corso dell’estate nonostante proseguano, secondo i rumors diffusi dalla stampa, le discussioni tra il Tesoro e il Dipartimento dell’Energia e del Cambiamento Climatico che hanno posizioni contrastanti in fatto di eolico.

A tal proposito il Segretario Ed Davey avrebbe informato ieri nel pomeriggio di avere già a buon punto le modifiche da inserire nel Renewables Obligation Scheme, in modo da garantire agli sviluppatori e ai consumatori le certezze di cui hanno bisogno per continuare ad investire nel settore delle green energy. Al più tardi, ha confermato il Segretario, il valore delle sovvenzioni verrà diffuso ufficialmente entro il mese di settembre. “Posso dire che non c’è nessun litigio in atto per via dei tagli che abbiamo visto comparire sui giornali”, ha detto Davey. “Il fatto è che abbiamo un programma molto intenso al governo e il Tesoro ha lavorato molto bene con il dipartimento per analizzare i risultati ottenuti.

“La cosa più importante è che quando le annunceremo le nostre conclusioni siano basate su prove concrete”.