• Articolo Roma, 27 settembre 2011
  • I fondi sbloccati provengono dalle risorse previste dalla ‘linea 1.3 del POIN’ a sostegno della produzione di energia da fonti rinnovabili nel territorio

    FER: dal MSE, in arrivo 20 mln per i progetti ‘esemplari’ del Mezzogiorno

  • I fondi copriranno al 100% i progetti più convincenti delle P.A., per la realizzazione degli impianti innovativi a fonti rinnovabili e gli interventi di risparmio energetico nel Sud Italia

Il Ministero dello Sviluppo economico ha approvato recentemente la graduatoria dei “progetti esemplari“ delle P.A., che prevedono un finanziamento di 20 milioni di euro per la realizzazione di impianti innovativi a fonti rinnovabili ed interventi di risparmio energetico nelle aree del Mezzogiorno.
Dal comunicato di ieri dell’MSE risulta che scuole, comuni e strutture regionali del Sud hanno risposto positivamente al bando dello scorso 16 Dicembre firmato dal dicastero – dove i fondi a disposizione erano stati previsti dalla linea 1.3 del POIN, “Interventi a sostegno della produzione di energia da fonti rinnovabili, nell’ambito dell’efficientamento energetico degli edifici e utenze energetiche pubbliche o ad uso pubblico“ – presentando quindi dei progetti in grado di integrare interventi di produzione di energia da fonti rinnovabili sull’edilizia pubblica con elementi di innovazione tecnologica o con interventi di uso efficiente dell’energia prodotta.

Secondo la nota del MSE, l’obiettivo di questi interventi si collocherà all’interno di quelle linee strategiche nazionali che intendono accelerare lo sviluppo della produzione elettrica da FER in tutto il territorio italiano, agevolando contestualmente una crescita mirata dei progetti di efficienza energetica, indispensabili per il raggiungimento degli obiettivi previsti dal pacchetto 20-20-20 dell’Ue.

 

(Matteo Ludovisi)