• Articolo Bruxelles, 12 dicembre 2011
  • Il progetto punta anche sulla realizzazione di connessioni di rete elettrica tra il Nord Africa e l’Europa

    Accordo Sonelgaz-Desertec: nuova rivoluzione ‘green’ in Algeria

  • La nuova intesa porterà al Paese 22mila MW di capacità installata da FER entro il 2030

(Rinnovabili.it) – Un accordo di cooperazione che avrà l’obiettivo di rivoluzionare completamente il sistema di produzione elettrica dell’Algeria con la realizzazione di 22mila MW di capacità installata da FER entro il 2030 – è questo, in sintesi, il risultato più importante raggiunto dal memorandum di intesa, siglato lo scorso venerdì a Bruxelles, dalla Sonelgaz (Società statale dell’elettricità e del gas) e la  Desertec Industrial Iniziative (la Partecipata dell’omonimo progetto sullo sviluppo dell’energia solare nel Bacino Mediterraneo).

Inoltre, secondo i termini stabiliti nel recente rapporto di collaborazione, dei 22.000 MW di rinnovabili allacciati in Algeria – che contribuiranno in modo sostanziale al raggiungimento dell’obiettivo del 40% del mix energetico da rinnovabili fissato dal Paese stesso al 2030 – 10.000 MW saranno destinati all’esportazione verso l’Europa, che potrà quindi beneficiare, insieme all’accordo “Medgrid”, di un altro importante ingresso per la produzione elettrica da FER orientato alla realizzazione di punti stabili per la connessione di “rete” fra le due sponde del Mediterraneo. Secondo il commissario europeo all’Energia Günther Oettinger: – ”Queste partnership devono essere basate su iniziative di collaborazione concreta a tutti i livelli: politico, istituzionale e di business. Questo è il motivo per cui sosteniamo tutti i progetti che portano ad una migliore comprensione e ad una concreta cooperazione nel Mediterraneo”.