• Articolo Roma, 11 dicembre 2015
  • Quali agevolazioni per chi acquista dei pannelli solari?

  • Iva al 10% e detrazione Irpef del 50%: scopri tutte le agevolazioni fiscali per chi acquista un impianto fotovoltaico residenziale

Quali agevolazioni per chi acquista dei pannelli solari?

 

Dopo i vari Conti Energia, attualmente c’è un po’ di confusione sulle agevolazioni fiscali per chi acquista dei pannelli solari da installare sul tetto della propria abitazione. E tuttavia si tratta di un argomento che è molto importante approfondire: il costo iniziale di un impianto fotovoltaico residenziale è elevato, motivo per cui bisogna considerare tutti gli aspetti di questo investimento. In particolare, sapere che negli anni è possibile recuperare parte di quanto speso potrebbe servire da incentivo a chi, pur volendo dare una mano all’ambiente, non possiede la liquidità necessaria a coprire autonomamente le spese di acquisto delle celle solari ad uso domestico. In questi casi, segnaliamo che esistono soluzioni di finanziamento agevolate pensate proprio per il fotovoltaico, utili per coprire fino al 100% della spesa da sostenere. Per ulteriore approfondimento sull’argomento segnaliamo questa guida sui prestiti per il fotovoltaico realizzata dagli esperti di SuperMoney, il comparatore online.

 

Conto Energia, che fine ha fatto?

Con l’espressione Conto Energia si identificano tutte le varie ondate di incentivi statali per l’acquisto di impianti per la produzione di energia pulita, attuate in scia alla direttiva comunitaria 2001/77/CE nel periodo 2005-2013.  L’idea era quella di favorire l’adozione di sistemi domestici per la produzione di energia pulita, remunerando per i 20 anni successivi all’acquisto sia l’energia prodotta e immessa in rete sia quella autoconsumata, permettendo quindi un rientro parziale delle spese sostenute per l’investimento.

Dopo il 2013, però il Conto Energia non è stato più rinnovato, motivo per cui ora non esistono veri e propri incentivi statali per chi vuole acquistare dei pannelli solari domestici. Rimangono, tuttavia, alcune agevolazioni fiscali che vale comunque la pena considerare come punti a favore di un investimento nel fotovoltaico domestico.

 

Fotovoltaico residenziale, tutte le agevolazioni fiscali

Chi sceglie di acquistare un piccolo impianto solare residenziale gode innanzitutto dell’Iva agevolata al 10%, anziché al 22%. Inoltre, è possibile approfittare della detrazione Irpef del 50% sul costo totale dell’impianto, da spalmare sui 10 anni successivi all’acquisto. Concretamente, quindi, è possibile rientrare del 50% delle spese sostenute nel decennio successivo all’investimento. Il rimborso avviene in rate annuali dall’importo fisso. Se ad esempio si è acquistato un impianto fotovoltaico residenziale da 4,5 kW di potenza, pagandolo circa 10.000 euro, per i dieci anni successivi all’acquisto si percepirà un rimborso di circa 500 euro l’anno, utili per rientrare complessivamente della metà di quanto speso inizialmente, ovvero 5.000 euro.

Un Commento

  1. Mario
    Posted dicembre 13, 2015 at 6:19 pm

    salve,sono titolare dal 2009, di un impianto fotofoltaico da 2,9 KW , installato nella mia abitazione dove risulta essere prima casa, posso avendo altro spazio aumentare i KW, e nel caso sia possibile ho diritto alle agevolazioni sopra menzionate, grazie saluti Mario.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *