• Articolo Ginevra, 8 marzo 2012
  • Sottoscritta una lettera d’intenti tra Puglia e rete R20

    Al via il Piano d’azione Mediterraneo per le rinnovabili

  • Il presidente Vendola avvierà con l’organizzazione no-profit di Schwarznegger una collaborazione per varare un “Piano d’azione per la green economy e l’uso efficiente delle risorse nel Mediterraneo”

(Rinnovabili.it) – Esiste un filo conduttore tra Regions 20 (R20), vale a dire la rete di istituzioni locali votate alla «green economy», e la Regione Puglia. La coalizione, fondata nel 2011 dal governatore Arnold Schwarzenegger, è da anni attivamente impegnata per promuovere e attuare progetti destinati a produrre benefici economici e ambientali locali, sotto forma di riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas serra; dopo le iniziative di cooperazione già avviate con Cina e India, R20 intende ora sviluppare la sua azione nell’area euro-mediterranea ed inserire la “prospettiva sud-nord” (Europa-Mediterraneo) nell’esistente “asse est-ovest” (California-Cina/India). Ecco perché la rete ha deciso di creare un canale preferenziale con la Regione Puglia, vero e proprio modello di sviluppo green dell’area mediterranea, siglando ieri, formalmente, una lettera di intenti.

La neo intesa darà vita ad un vero e proprio “Piano di azione Mediterraneo per l’energia rinnovabile e l’uso efficiente delle risorse”, da attuarsi insieme alla Associazione delle Regioni d’Europa e che coinvolgerà i Paesi delle due sponde ed in particolare quelli attraversati nei mesi scorsi dalla Primavera araba. I tre partner lavoreranno fianco a fianco per sostenere e diffondere un modello economico e produttivo ecologico, le buone pratiche di risparmio ed efficienza energetica ed uno sviluppo armonico ed eco-compatibile delle energie rinnovabili.

Nel dettaglio, le attività previste saranno rivolte a collettività territoriali della sponda sud del Mare Nostrum e prenderanno avvio con azioni di sensibilizzazione sui problemi legati al cambiamento climatico nell’area per continuare con identificazione di progetti concreti di cooperazione nei settori su indicati e successiva proposta ai donors, tra cui banche regionali di sviluppo, Unione Europea, finanziatori privati. A porre la firma sul documento ufficiale sono stati ieri a Ginevra il Presidente Vendola questo il presidente della R20 Michèle Sabban alla presenza del Presidente Onorario Arnlod Schwarzenegger. “Da oggi – ha detto Vendola – parte un percorso che sarà definito e presentato pubblicamente a Rio de Janeiro nel giugno prossimo, in occasione del vertice mondiale sullo sviluppo sostenibile, RIO+20”.