• Articolo Abu Dhabi, 9 gennaio 2012
  • Il paese riversa le speranze nell'energia del sole

    Arabia Saudita, dal solare un futuro rinnovabile

  • I piani energetici della penisola puntano ad ottenere dal solare il 10% della produzione di energia entro il 2020. La leadership mondiale di settore si avvicina

(Rinnovabili.it) – Il Governo saudita spera di arrivare, entro il 2020, ad una generazione di energia elettrica da fonte rinnovabile che sfrutti almeno 5 GW di potenza istallata. Le previsioni annunciano che il fotovoltaico provvederà a soddisfare il 10% della domanda dell’Arabia Saudita mentre il solare termico produrrà 2.200 kWh per metro quadrato.

I piani energetici del paese mirano comunque ad ottenere il 10% della produzione totale dallo sfruttamento del sole entro il 2020, in questo modo la penisola potrà conquistare e assumere il ruolo di leader mondiale nella produzione di energia da fonte solare. Le speranze non finiscono qui: dal comparto il paese spera si riescano a creare 15mila nuovi posti di lavoro in modo da velocizzare e spronare la costruzione di nuove centrali elettriche, di impianti per la trasformazione delle materie prime e per la formazione di un network tra le diverse aziende.

Gli investitori al momento hanno già impegnato circa 3 miliardi di dollari per il finanziamento di nuovi impianti in provincia di Al Madinah e nella città di Jubail. Contemporaneamente 380 milioni di dollari sono stati impegnati per la realizzazione di un impianto di produzione di polisilicio che all’inizio sarà in grado di produrre 3.350 tonnellate di silicio multi-cristallino entro il 2014.