• Articolo Los Angeles, 29 maggio 2012
  • Ancora tecnologia 3D per il solare

    Arrivano dalla California i coni fotovoltaici

  • Si rinnova l’estetica dei tradizionali moduli solari scegliendo di dire addio a inverter e perdite di efficienza

(Rinnovabili.it) – Non siete troppo entusiasti dei tradizionali impianti fotovoltaici istallati sui tetti? Forse l’ultima invenzione proveniente dagli Stati Uniti potrebbe farvi cambiare idea. Mentre parte dell’industria studia soluzioni sempre più integrate e integrabili nella corpo architettonico, c’è chi decide di stravolgere completamente forma ed estetica delle celle solari, migliorandone al contempo l’efficienza. E’ il caso dei 3D Spin Cell Generator, moduli conici da un kW di potenza messi a punto da una società californiana. Progettati per girare sulla loro base, in maniera da garantire il raffreddamento delle celle e fornire così un 15 per cento di miglioramento delle prestazioni di uscita, questi coni solari impiegano solamente un quarto del silicio normalmente utilizzato nei pannelli piani con una potenza simile. I dispositivi sono dotati di inseguitore solare ad asse singolo che grazie all’angolo di 22° con cui sono stati progettati permette di ottenere gli stessi vantaggi degli inseguitori a doppio asse ma mantenendo i costi contenuti. Inoltre l’unità è in grado di produrre corrente alternata grazie allo statore contenuto alla base  e rendere così superfluo l’uso dell’inverter.

L’azienda produttrice, che sta attualmente raccogliendo finanziamenti per portare il prodotto alla fase commerciale, sostiene che il 3D Spin Cell Generator permetta di produrre durante la giornata il 40% in più di energia con un guadagno nell’arco dell’anno maggiore del 60%.