• Articolo Sydney, 20 febbraio 2018
  • In Australia quasi due milioni di tetti solari

  • Cresce il fotovoltaico di piccola taglia in Australia, vero traino di tutto il settore solare nazionale. A dare una mano alla generazione distribuita ci pensa anche Tesla

tetti solari

 

La rivincita dei tetti solari australiani sulla generazione centralizzata

(Rinnovabili.it) – Il governo spinge sulle fonti fossili, i cittadini preferiscono il sole. In Australia il fotovoltaico su piccola scala sta conoscendo un momento d’oro: il Paese ha da poco tagliato il traguardo di 1,8 milioni di tetti solari. Un dato di per sé già importante ma che va inserito in un trend più ampio, con cui la Nazione ha segnato un nuovo record verde. Il 2017 ha, infatti, surclassato qualsiasi anno della storia solare australiana per crescita di capacità fotovoltaica. In 12 mesi la nazione ha installato 1,25 GW, lasciando agli impianti di piccola taglia quasi tutto il lavoro.

“I nostri numeri non sono ancora completi – spiegano gli analisti di SunWiz – ma le installazioni fotovoltaiche del 2017 in Australia hanno raggiunto quota 1,25 GW”. La società rivede dunque al rialzo le prime stime presentate e calcola che ben 1.12 GW del totale appartenga a impianti sotto i 100 kW, taglia che raggruppa le installazioni domestiche e aziendali. Come fanno notare gli analisti, la vera “cifra eccezionale” del 2017 è proprio la crescita del 50%, anno su anno, di questo mercato. Il boom è legato in parte al vertiginoso aumento dei prezzi dell’elettricità unitamente al calo dei costi della tecnologia fv, anche se i tetti solari rimangono un’opzione non per tutti.

 

>>Leggi anche La prima centrale elettrica a idrogeno “verde” dell’Australia<<

 

Il solare domestico sta diventando sempre più popolare in tutta l’Australia – ha affermato Shani Tager, senior campaigner di Solar Citizens – molte persone lo scelgono per riprendere il controllo delle loro bollette energetiche […] Ci sono dei semplici passi che i governi possono intraprendere per aumentare l’accesso al fotovoltaico, come i prestiti senza interessi o gli incentivi all’installazione”.

C’è chi cerca comunque di accelerare i tempi, con o senza l’appoggio governativo. La società statunitense Tesla sta offrendo ai cittadini dell’Australia meridionale la possibilità di partecipare alla creazione della più grande “centrale elettrica virtuale” (a base di pannelli solari domestici e batterie Powerwall) che il mondo abbia mai visto. La sperimentazione partirà su 1.100 abitazioni, senza alcun costo a carico dei proprietari, per ampliarla fino a 50.000 famiglie. Il mercato australiano sarà dunque uno dei primi a testare le speciali tegole fotovoltaiche firmate Tesla, la cui produzione è iniziata proprio quest’anno.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *