• Articolo Cambridge, 6 febbraio 2013
  • Un progetto per l'illuminazione dell'Africa Sub-Sahariana

    Azuri porta il fotovoltaico nell’Africa rurale

  • Grazie al sostegno economico della Barclays la società britannica favorirà la distribuzione di 30mila impianti fotovoltaici off grid

(Rinnovabili.it) – La start up solare Azuri si è assicurata un prestito da un milione di sterline dalla Barclays per diffondere 30mila nuovi impianti off grid “pay as you go” da posizionare in Africa Sub-Sahariana.

La società ha specificato che il prestito della durata di 4 anni rappresenta il primo passo per un rapporto più ampio e più duraturo con la Banca, con la possibilità di portare a termine altri numerosi progetti fotovoltaici nei paesi bisognosi.

Simon Bransfield-Garth, amministratore delegato di Azuri, ha dichiarato: “Questo importante accordo rappresenta un passo fondamentale verso l’apertura del settore commerciale dei finanziamenti per la distribuzione rurale dell’energia”.

 

I sistemi solari forniti dalla società saranno composti da una batteria, un pannello solare, luci LED e un caricabatterie per telefoni cellulari per i quali si pagherà un dollaro a settimana utilizzando un sistema di gratta e vinci che vengono attivati grazie all’invio di un messaggio di testo con il telefono portatile.

La società sostiene che la tecnologia può dimezzare i costi energetici degli utenti, fornendo un’alternativa ai generatori di cherosene costosi e pericolosi, ma anche di fornire l’illuminazione per le comunità rurali non collegate alla rete concedendo più tempo per lo studio, per la produzione di reddito e per la famiglia.