• Articolo Roma, 30 settembre 2019
  • Rinnovabili elettriche, aperti i bandi per Registri e Aste del DM fer1

  • Il GSE pubblica i Bandi per l’iscrizione alla prima delle sette procedure di Registri e Aste previste dal decreto ministeriale del 4 luglio 2019

 

Bandi DM FER1, il primo round terminerà il 30 ottobre 2019

(Rinnovabili.it) – Aprono oggi le prime procedure d’iscrizione ai Registri e Aste del DM fer1. Lo ha annunciato il Gestore dei Servizi Elettrici (GSE), l’ente responsabile delle procedure di gara, pubblicando sul proprio sito i sette bandi, ognuno specifico per il gruppo d’appartenenza (A, A-2, B, C). Le richieste di iscrizione dovranno essere essere trasmesse, pena l’esclusione dalla gara, esclusivamente tramite l’applicazione informatica Portale FER-E entro e non oltre il 30 ottobre 2019 alle ore 12.00.

Nella chiamata, il GSE sottolinea anche che gli impianti che intendano presentare una richiesta di iscrizione a Registro o alla procedura d’Atta in aggregato devono essere iscritti come un unico impianto e da un unico soggetto definito “Aggregatore”. “L’Aggregatore, designato dai Soggetti Responsabili degli impianti facenti parte dell’aggregato mediante apposito mandato, può essere un qualsiasi operatore preliminarmente registratosi sul sito del GSE nella sezione Area Clienti (https://applicazioni.gse.it), non necessariamente scelto tra gli stessi Soggetti Responsabili degli impianti facenti parte dell’aggregato”, si legge nei bandi.

 

Nei giorni scorsi il Gestore aveva messo on line il Regolamento operativo per l’accesso agli incentivi per gli impianti eolici on-shore, solari fotovoltaici, idroelettrici e a gas residuati dei processi di depurazione, risultati in posizione utile nelle graduatorie dei rispettivi Registri o Aste. Il testo e i relativi allegati illustrano le modalità di calcolo e di erogazione dei sussidi così come le procedure stesse di istanza.

 

In particolare, il documento si articola tre capitoli:

“INQUADRAMENTO GENERALE”, nel quale sono fornite le precisazioni ritenute necessarie per considerare un impianto in esercizio e per la corretta individuazione della tipologia di intervento realizzata, oltre alle modalità di calcolo degli incentivi spettanti;

“RICHIESTA ED EROGAZIONE DEGLI INCENTIVI”, ove sono esplicitate le modalità per la presentazione delle istanze di accesso agli incentivi degli impianti risultati in posizione utile nelle graduatorie di Registri e Aste e le modalità con cui è svolto il processo di valutazione di quest’ultime, la stipula dei contratti e l’erogazione degli incentivi per gli impianti risultati idonei.

“CONTROLLI E VERIFICHE E GESTIONE ESERCIZIO”, in cui sono indicati i principi sulla base dei quali il GSE effettua i controlli previsti dal DM 31 gennaio 2014.

 

>>leggi anche Autoconsumo: le rinnovabili italiane sono ancora sotto il 20%<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *