• Articolo Dubai, 10 gennaio 2012
  • A giugno la gara per l’assegnazione dei contratti

    Dubai lancia il progetto solare da un GW

  • Il progetto, finanziato interamente dal Consiglio supremo dell’energia di Dubai, dovrebbe essere completato entro il 2030

(Rinnovabili.it) – Dubai punta sul sole e lancia un progetto per la produzione di energia fotovoltaica da 12 miliardi di Dirham (circa 3 miliardi di dollari). L’emirato arabo sta portando avanti la sua politica di riduzione delle emissioni di anidride carbonica diversificando il proprio mix energetico e riducendo la propria dipendenza dalle fonti fossili; il governo mira a produrre entro il 2030 il 5% del proprio fabbisogno elettrico da energie rinnovabili ed in particolare dal solare. Nasce con questo intento il faraonico progetto solare da 1 GW che, una volta completato, si estenderà per oltre 48 chilometri quadrati lungo l’autostrada che collega al-Ayn a Dubai.

Il parco fotovoltaico, finanziato interamente dal Consiglio supremo dell’energia dell’emirato, porterà il nome del sovrano, nonché attuale Primo ministro e vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum.

L’impianto sarà gestito sotto la supervisione dell’utility energetica statale e del Magistrato alle Acque e lavori di realizzazione procederanno a tappe: entro giugno 2012 sarà indetta una gara internazionale al fine di assegnare gli appalti per la realizzazione dei primi 10 MW e mettere in funzione i primi moduli entro il 2013. La centrale dovrebbe  raggiungere la piena produttività entro il 2030.