• Articolo Bruxelles, 16 gennaio 2012
  • Istallati sul tetto di un edifico logistico dello scalo 7.200 moduli

    Energia solare per l’Aeroporto di Bruxelles

  • Da oggi l’1% dei consumi del principale scalo aeroportuale belga sarà legato alla produzione fotovoltaica

(Rinnovabili.it) – L’aeroporto di Bruxelles ha deciso di aggiungere una fonte di energia rinnovabile alla propria rete di distribuzione elettrica mediante l’installazione di 30.000 m² di fotovoltaico sul tetto di un edificio dello scalo. L’impianto è composto da 7.220  moduli mono-cristallini con una capacità totale di 1,7 MW in grado di produrre annualmente 1,5 GWh, paragonabile al consumo elettrico di circa 450 famiglie. Una produzione ancora contenuta e pari all’1% dei consumi dello scalo, ma che si inquadra nella più ampia politica aeroportuale di riduzione delle emissioni.

“Avevamo già preso l’impegno d’una politica di gestione sostenibile dell’energia, riducendo in modo significativo le emissioni di CO2 nell’ambito del programma Airport Carbon Accreditation. Per motivi tecnici, la quota delle rinnovabili nel nostro mix energetico rimane piccola, al momento, ma anche l’uno per cento è un passo importante nel consumo giornaliero di 20.000 dipendenti e 50.000 passeggeri”, ha dichiarato ArnaudFeist, direttore dell’aeroporto. L’amministrazione ha annunciato che continuerà “a studiare le possibilità di aumentare la quota di energia solare, senza trascurare la possibilità di attivare lo sfruttamento di altre fonti di energia sostenibile”.