• Articolo Roma, 29 agosto 2019
  • Finanziamento impianti solari, i vantaggi dell’equity crowdfunding

  • AzzeroCO2 ed Ecomill stringono una nuova partnership, nell’ambito della campagna Eternit Free, dedicata allo sviluppo e finanziamento di tetti fotovoltaici

ffjnanzimanto impianti solari

Alessandria eternit free rinnovabili dopo intervento

(Rinnovabili.it) – Novità nel campo del finanziamento impianti solari: in Italia realizzare un tetto fotovoltaico in sostituzione di una vecchia coperture d’amianto è da oggi più semplice e conveniente grazie alla partnership tra AzzeroCO2 e Ecomill e ai nuovi incendi del decreto FER1. Nel 2010 AzzeroCO2 – l’ESCo nata per volontà di Legambiente e Kyoto Club – ha lanciato per la prima volta “Eternit Free”, iniziativa dedicata alla  bonifica delle coperture in eternit e l’installazione di impianti fotovoltaici su capannoni agricoli ed industriali. Il risultati? In questi hanno è stata bonificata una superficie di 108.708 m2, installando 12.762,25 kWp di potenza fv.

 

Oggi la campagna è pronta a rinnovarsi e per farlo ha scelto di scommettere sull’equity crowdfunding. Si tratta di un sistema di finanziamento in base al quale le persone (letteralmente la “folla” – “crow”) investono in una società non quotata in fase iniziale o in un progetto, in cambio di quote. Negli anni le piattaforme di crowdfunding azionario hanno aiutato a democratizzare il processo di investimento aprendo le porte a un pool più ampio di potenziali investitori. Per la campagna Eternit Free, AzzeroCO2 ha siglato un’intesa con Ecomill, la prima piattaforma italiana di equity crowdfunding dedicato a energia, ambiente e territorio. Nella sua prima fase, la partnership si concentrerà in particolar modo sullo sviluppo e il finanziamento di impianti fotovoltaici su tetto, realizzati contestualmente alla rimozione eventuale dell’amianto. Queste opere possono sfruttare i nuovi incentivi offerti dal decreto FER1 .

 

>>leggi anche Crowdfunding e rinnovabili: come democratizzare l’energia pulita<<

 

“Dal lancio della campagna Eternit Free nel 2009 dopo la realizzazione di quasi 12 MW di fotovoltaico e la bonifica di oltre 100.000 mq di coperture, il nostro impegno per l’utilizzo di ogni strategia possibile per moltiplicare le esperienze di chi produce energia pulita laddove c’era una copertura in fibrocemento amianto non si è mai arrestata”, spiega Annalisa Corrado, coordinatrice campagna Eternit Free, AzzeroCO2. “Oggi, finalmente, sembra riaprirsi una opportunità di lavoro importante e vogliamo metterla a disposizione di più soggetti possibili, perché ognuno possa diventare protagonista del cambiamento del proprio territorio.”

 

“Siamo molto lieti di questa collaborazione con AzzeroCO2 – concludono Chiara Candelise e Fabio Malanchini, partner Ecomill – per lo sviluppo e il finanziamento innovativo di impianti di produzione di energia pulita da fotovoltaico su tetti. Ci permetterà di offrire in piattaforma investimenti interessanti sia dal punto di vista economico che dell’impatto ambientale, e rappresenta un ulteriore passo a supporto della partecipazione di cittadini e territori alla transizione energetica.”

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *