• Articolo Berlino, 22 marzo 2013
  • A gennaio registrata una perdita di 1,4 miliardi di dollari

    Bosch abbandona il mercato del fotovoltaico?

  • Dopo l’abbandono di Desertec alla fine del 2012, il colosso tedesco potrebbe abbandonare definitivamente la produzione di pannelli fotovoltaici

Bosch abbandona il mercato del fotovoltaico?(Rinnovabili.it) – Il mercato fotovoltaico internazionale continua a dare segni di insofferenza e, alla lista di società in fallimento o costrette ad abbandonare il settore per ridirigere i propri sforzi produttivi altrove, si aggiunge oggi anche Bosch. Notizie riguardanti il ritiro del colosso tedesco dalle attività fotovoltaiche circolavano già ieri sulla stampa francese ma l’annuncio ufficiale, stando alle indiscrezioni di queste ore, si attenderebbe per questo pomeriggio.

 

Una portavoce di Bosch Solar Energy avrebbe questa mattina confermato al quotidiano di settore PV-Tech che la società è attualmente “in trattative” in merito alla sua presenza costante nel settore dei pannelli fotovoltaici, anche se la decisione definitiva non sarebbe ancora stata raggiunta. Nel mese di gennaio 2013 la società aveva registrato un’ingente perdita di 1,4 miliardi di dollari nella sua divisione solare e allora il CEO Volkmar Denner aveva confidato a Bloomberg come “non fosse stata presa ancora nessuna decisione definitiva per il riallineamento strategico del comparto”.

 

Eppure qualche segnale di crisi era già stato fornito, come quando alla fine del 2012 il gruppo aveva annunciato la propria decisione di abbandonare il progetto Desertec. Negli ultimi anni, erano stati investiti oltre 500 milioni di euro sono nella nuova sede dell’azienda ad Arnstadt, dove ha sede la sezione solare e dove sono attualmente impiegate 3.200 persone.