• Articolo Kymberly, 31 maggio 2013
  • A regime l’impianto avrà una potenza di 96 MW

    Se nel mega fotovoltaico sudafricano c’è lo zampino di Google

  • Sborsata da Big G e SolarReserve l’ultima tranche dei 260 milioni di dollari per finanziare Jasper Power Project, il progetto solare di Kimberly

Fotovoltaico: Google finanzia il mega impianto del Sud Africa(Rinnovabili.it) – Percorso finanziario concluso per il mega progetto fotovoltaico del Sud Africa, l’impianto solare da 96 MW che sorgerà nei pressi di Kymberly, nella Provincia del Capo Settentrionale. Google e SolarReserve hanno annunciato oggi il completamento dei 260 milioni di dollari di finanziamento per quello che a regime sarà uno dei più imponenti progetti del Paese.

Una volta completato, infatti, il Jasper Solar Energy Project coprirà ben 450 ettari di terra con oltre 325.000 moduli fotovoltaici  riuscendo così a produrre un quantitativo di energia elettrica in grado di soddisfare il fabbisogno elettrico 30.000 famiglie.

 

L’impianto è stato selezionato insieme ad altri, a maggio 2012, nel South Africa Renewable Energy Independent Power Producer Procurement Programme (REIPPPP) la strategia governativa che mira a collegare alla rete nazionale 3.2 GW di energia rinnovabili entro il 2020. Kevin Smith, amministratore delegato di SolarReserve, società con sede a Santa Monica, in California, ha commentato alla stampa la notizia spiegando come la decisione del Governo sudafricano di puntare  è stato un fattore primario nulle fonti energetiche pulite abbia rappresentato un forte stimolo per la propria azienda nella decisione se investire o meno nel Paese.

 

Nel progetto Big G ha investito ha investito una quota di 12 milioni di dollari, secondo investimento della società al di fuori degli Stati Uniti, e primo in assoluto in Africa. “Pensiamo che sia molto importante avere Google in questo progetto”, ha aggiunto Smith. “Ciò dimostra che si tratta di un progetto solido e capace di attirare gli investitori di alto calibro e manda un messaggio chiaro al governo del Sud Africa”. Oltre a GoogleSolarReserve, fanno parte del progetto Intikon Energy e Kensani Group, sostenuti anche da istituti finanziari del calibro di Rand Merchant Bank, Public Investment Corporation, Development Bank of South Africa.