• Articolo Friburgo, 26 settembre 2017
  • Il fotovoltaico in silicio policristallino tocca il 22,3% d’efficienza

  • Fraunhofer ISE batte un nuovo record mondiale per le celle solari policristalline. E la battaglia fra Cina ed Europa diventa più netta

fotovoltaico in silicio policristallino

I nuovi progressi del fotovoltaico in silicio policristallino

(Rinnovabili.it) – Se si dovesse disegnare la mappa europea delle eccellenze per la ricerca solare,  l’ISE del Fraunhofer Institute avrebbe uno spazio dedicato. È da qui che arrivano molti dei record fotovoltaici (e non solo) ed è sempre qui che si gioca la partita tra pannelli di vecchia e ultima generazione, in termini di prestazioni.

E’ solo di ieri la notizia dell’ultimo traguardo raggiunto nel campo del fotovoltaico in silicio policristallino. I ricercatori dell’ISE sono riusciti a spingere ancora oltre i loro limiti tecnologici, raggiungendo un’efficienza di conversione del 22,3 per cento. Un valore che ad oggi non ha eguali nel mondo per questa specifica tecnologia.

 

>>Leggi anche Fotovoltaico in silicio policristallino, è di nuovo record<<

 

Il silicio policristallino, il cavallo da battaglia dell’industria solare, domina la produzione dei moduli a livello mondiale, con una quota di mercato del 57 per cento. Negli ultimi anni però, soprattutto sotto la spinta della Cina, le più costose celle solari monocristalline hanno aumentato notevolmente la loro efficienza, ampliando così il divario tra poli e mono, e promettendo un mutamento nel mercato globale. Nelle stanze dell’istituto  tedesco, gli scienziati sono impegnati a ridurre tale divario e a riportare l’attenzione sull’Europa.

 

>>Leggi anche Fotovoltaico: la Cina guida il passaggio al silicio monocristallino<<

 

Il nuovo record – 22,3 per cento di efficienza – è stato reso possibile dall’uso di silicio altamente puro – fornito da Wacker, partner del progetto – e dall’impiego di alcune tecnologie innovative sviluppate dallo stesso Fraunhofer ISE. “La chiave del nostro successo è stata l’approccio olistico che ci ha permesso di ottimizzare tutti i passaggi, dalla cristallizzazione fino ai singoli processi di fabbricazione di celle solari”, osserva lo scienziato Martin Hermle.Grazie alla stretta collaborazione tra caratterizzazione, cristallizzazione e tecnologia solare, siamo riusciti a ridurre gradualmente i meccanismi di perdita e a sviluppare una catena di produzione ottimizzata”. Il risultato è stato raggiunto nell’ambito del progetto “multiTOP”, finanziato dal Ministero tedesco dell’economia e dell’energia e terminato lo scorso marzo. Il  nuovo fotovoltaico in silicio policristallino sarà presentato alla conferenza europea sul fotovoltaico (EUPVSEC), che si terrà ad Amsterdam il 28 settembre 2017.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *